Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Da Vespa il presidente scherza sulla vicenda Ruby

Porta a Porta, Berlusconi: "La Rai sta con la sinistra"

Il premier: "Contro di noi un blocco mediatico terrificante"

Porta a Porta, Berlusconi: 'La Rai sta con la sinistra'
25/05/2011, 21:05

ROMA - Silvio Berlusconi ai microfoni di Porta a Porta ritorna a commentare la campagna elettorale per le amministrative.
"Contro di noi è stato messo a segno un blocco mediatico terrificante. I grandi giornali, a partire dal Corriere della Sera, le tv private Sky e La7, e la Rai pagata con i nostri soldi, stanno tutti con la sinistra", ha detto. Secondo il premier se da un lato in Italia c'è la sinistra più impresentabile del mondo, dall'altro la sconfitta della Moratti è il risultato della disinformazione dei media.
Sulla questione delle multe ai tg per la sua intervista il Presidente del Consiglio ritiene che nessuno pagherà. "E' una follia perché c'è un sistema folle che si chiama par condicio. Non succede in nessuna parte al mondo", ha dichiarato. Sotto accusa è finita anche la magistratura che, come sostiene Silvio Berlusconi, ha sottratto la sovranità al popolo.
Non è mancato il suo intervento sulla vicenda Ruby con toni scherzosi. "Il presidente Mubarak è stato trattato in modo indecente. Adesso telefonerò al nuovo governo egiziano e ne chiederò la scarcerazione dichiarando che è lo zio di Ruby!!", ha detto.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©