Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Positano 2013 Mare, Sole e Cultura

Inaugura la XXI Edizione 'Il mare aperto della parola'

Positano 2013 Mare, Sole e Cultura
28/06/2013, 10:44

POSITANO - La rassegna letteraria Positano 2013 Mare, Sole e Cultura, quest’anno dedicata al tema ”Il mare aperto della parola”, inaugura la XXI edizione con una delle più importanti voci del panorama letterario internazionale.

Domenica 30 giugno, alle ore 21,00, sulla Marina Grande, Ken Follett, autore de “L’inverno del mondo” (Mondadori), svelerà ai suoi lettori un lato inedito della propria personalità salendo sul palco di Positano per dare vita ad un concerto live con i “Damn Right I Got The Blues”, la sua band rock-blues. Alla serata interverrà Riccardo Cavallero, Direttore Generale Libri Trade del Gruppo Mondadori.

Ken Follett è nato a Cardiff nel 1949 e vive a Londra. Dopo la laurea in Filosofia presso l'University College di Londra, ha lavorato come giornalista. La sua straordinaria carriera di scrittore ha avuto inizio nel 1978, con l'exploit di La cruna dell'Ago. Un successo mondiale ottenuto anche i successivi romanzi, in Italia tutti editi da Mondadori: Triplo, Il codice Rebecca, L'uomo di Pietroburgo, Sulle ali delle aquile, Un letto di leoni, I pilastri della terra, Notte sull'acqua, Una fortuna pericolosa, Un luogo chiamato libertà, Il terzo gemello, Il martello dell'Eden, Codice a zero, Le gazze ladre, Il volo del calabrone, Nel bianco e Mondo senza fine.
Nel 2010 La caduta dei giganti, primo romanzo della trilogia "The Century", è stato a lungo al primo posto nelle principali classifiche nel mondo.

Ken Follett è da sempre considerato una grande e indiscusso maestro dell'intrattenimento grazie all'ambientazione storica impeccabile, alla narrazione fluida e accattivante, al ritmo veloce e alla descrizione di personaggi davvero indimenticabili. Dopo aver dato vita ad opere magnifiche, epiche e avvincenti,  con la performance che lo vedrà animare il pubblico della Marina Grande  di Positano accompagnato dai “Damn Right I Got The Blues”, Follett dimostrerà come il talento e la creatività non abbiano limiti e possano trovare espressione anche attraverso linguaggi diversi.

La rassegna prosegue venerdì 5 luglio (Marina Grande –ore 21,00) con una serata dedicata al cinema d’Autore. A ripercorrere i tasselli che hanno composto e compongono la memoria collettiva d’Italia saranno Francesco Rosi e Giuseppe Tornatore, autori di “Io lo chiamo cinematografo” (Mondadori) e Lina Wertmüller, autrice di “Tutto a posto e niente in ordine” (Mondadori), che insieme al giornalista e scrittorie, Raffaele La Capria, analizzeranno le più importanti stagioni del nostro Paese attraverso il racconto della vita e dei segreti del mestiere di alcuni dei simboli dell'Italia di ieri e di oggi.

 

Un viaggio che continuerà sabato 6 luglio (Marina Grande –ore 21,00) con la proiezione del film “Leoni al sole”, la fortunata pellicola scritta diretta e interpretata da Vittorio Caprioli nel 1961, ambientata a Positano, in ricordo di Pelos La Capria, gentiluomo napoletano fratello di Raffaele La Capria, che ha dato vita alle leggende che hanno ispirato il film. Interverranno Philippe Leroy e Franca Valeri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©