Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Positano Myth Festival: Rossella Brescia interpreta Carmen


Positano Myth Festival: Rossella Brescia interpreta Carmen
08/09/2010, 13:09


POSITANO (Sa) - Dalla Tv al suo primo amore: la danza. La ballerina e showgirl Rossella Brescia, oramai star affermata del piccolo schermo, ritorna alle sue origini e sarà l’assoluta protagonista dell’appuntamento del Positano Myth Festival, in programma, nell’incomparabile e suggestivo scenario della Spiaggia Grande, giovedì 9 settembre, vestendo i panni di Carmen. Una rappresentazione pluripremiata, risultando lo spettacolo di danza più visto della stagione 2009/2010. Etoile della serata sarà Rossella Brescia, diventata una star di prima grandezza, e non solo per le sue indubbie qualità di ballerina, che l’hanno portata ad ottenere diversi e prestigiosi riconoscimenti. Rossella Brescia, infatti, è uno dei personaggi più amati del palcoscenico televisivo, grazie alle sue performance in diversi programmi, tra cui il talent show “Amici”.

Perciò c’è molta attesa per lo spettacolo, il cui allestimento è stato pensato e prodotto in esclusiva per la rassegna che si sta svolgendo nella perla della Costiera, che ha catalizzato l’attenzione di migliaia di spettatori. La trama racconta di un gruppo di profughi che sbarca a Lampedusa dopo un viaggio allucinante, sfruttati dallo scafista Escamillo e braccati dalle forze dell’ordine comandate dal severo carabiniere Don Josè. Nasce un amore travolgente tra Carmen e Don Josè, ma quest’ultimo tenta di piegare il fiero spirito ribelle della sua amata a una vita perbene, fatta di routine, belle passeggiate e tanta televisione.
La passione si trasforma in noia, solitudine, angoscia. Carmen, non sa e non può vivere in una gabbia di mediocrità. Fugge e torna dai suoi amici al campo profughi. Fugge tra le braccia di Escamillo, ben consapevole di quello che l’aspetta.
“La potenza della musica di Bizet – evidenzia il coreografo e regista Luciano Cannito - è riuscita a far diventare il nome “Carmen” un archetipo universale della cultura dell’Occidente.
Dire Carmen è un po’ come dire passione estrema, voluttà, forza e istinto. Carmen è il sole del Sud, la felice disperazione di possedere solo se stessi e la propria libertà. La mia Carmen è forse semplicemente questo. Niente Spagna, niente Francia o Italia. Un vago, ipotetico sud ed un vago, ipotetico arrivo di disperati e profughi in fuga chissà da dove e chissà in che tempo. Storie, del resto, sotto i nostri occhi dalla mattina alla sera. L’ormai rassegnata “camprofugazione” di tutti i Sud che spingono con forza e ineluttabile determinazione verso i Nord”.

GIOVEDÌ 9 SETTEMBRE

Ore 22,00

Spiaggia Grande

ROSSELLA BRESCIA in

CARMEN

Balletto in due atti di Luciano Cannito

Carmen Rossella Brescia

Don Josè Alessandro Macario

Escamillo Antonio Aguila

Micaela Daniela Filangeri

Appuntato Diego Millesimo

Profughi Marta Calcagno, Andrea Condorelli, Dario Di

Blanca, Daniela Filangeri, Rossella Lucà, Diego Millesimo,

Giulia Pauselli, Tommaso Petrolo, Carmela Visciano

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©