Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Incontro previsto per sabato 26 settembre

Positano: presentazione del libro del giornalista e scrittore Bartolo Ciccardini "Viaggio nel Mezzogiorno d'Italia".


Positano: presentazione del libro del giornalista e scrittore Bartolo Ciccardini 'Viaggio nel Mezzogiorno d'Italia'.
23/09/2009, 16:09

Sabato 26 settembre alle 17,30  sul Terrazzo Parlato di  Fornillo a Positano in Costiera amalfitana si terrà la presentazione del libro del giornalista e scrittore Bartolo Ciccardini "Viaggio nel Mezzogiorno d'Italia", edizioni Guida, con l'intervento dell'ex Ministro Gerardo Bianco, organizzata dall'associazione Posidonia e al galleria Il Mediterraneo. Il libro di Ciccardini ripropone un nuovo risorgimento meridionale - parte dalla storia Repubblicana di Positano, ricordando eventi, rivoluzioni e passioni di questa comunità per risalire alla storia delle servitù feudali nel Mezzogiorno e alla vocazione dell'Italia meridionale nell'Unità del Paese. 

Dopo il secolo d’oro di Positano, dovuto sia alla politica di Tanucci, sia all’affrancamento dalla feudalità, ci furono due grandi migrazioni. La prima, con l’avvento Napoleonico: i positanesi che avevano aperto succursali in Sicilia si trasferirono là. La seconda verso le Americhe, quando Positano, finalmente città libera e franca, fu inclusa di nuovo nel sistema fiscale piemontese. Bacchelli citando il canonico Talamo, autore della storia di Positano scrive: “Che direbbe il buon canonico, che si rattrista nel suo libro per quelle antiche: (…emigrazioni) se vivesse ancora oggi, quando su circa 5000 positanesi 4000 risiedono in America? Vi esercitano con l’antico ingegno il commercio, specialmente della frutta, in cui l’italiano è maestro, con molta prosperità”.

Lo spunto del libro di Bartolo Ciccardini “Viaggio nel Mezzogiorno d’Italia” parte proprio da qui: un positanese che ha fatto fortuna con un Sea food a Long Island riscatta un antico feudo dai marchesi Sersale nell’altipiano di Castagnole, mille metri sopra Positano . Da qui una lunga ricerca sulla feudalità e sui suoi mali che si allarga a tutto il Mezzogiorno; la storia della Chinea Bianca; le occasioni perdute di dinastie che non seppero difendersi dalla violenza dei baroni; i moti popolari e le repubbliche giacobine fino all’esperienze moderne. Infine la ricerca di un  Risorgimento meridionale,  fra sconfitte e speranze. Vi è anche l’indicazione di un progetto ispirato a Luigi Sturzo e la fiducia di un  riscatto possibile e vicino

 

L'evento, moderato dal giornalista Michele Cinque, corrispondete del Corriere del Mezzogiorno e direttore della testta positanonews.it, vede gli interventi dell'ex Ministro Gerardo Bianco, dell'onorevole Antonio Parlato e del sindaco Domenico Marrone, intervallata da letture del poeta Fulvio Palmieri che con Pino Palmieri leggerà
un dialogo tra Giovan Battista Vico e Bernardo Tanucci

 

Cenni biografici

Bartolo Ciccardini è nato il 30 settembre 1928 a Cerreto D'Esi, nelle Marche. Ha studiato e si è lauerato a Perugia. E' stato direttore di due riviste giovanili degli anni Cinquanta: Per l' Azione (1950-52) e Terza Generazione(1953-54). Ha curato le trasmissioni televisive Tempo Libero (1956-62) e Cordialmente (1963-68). Ha diretto il settimanale La discussione (1969-77) eletto alla Camera dei Deputati per sei legislature (1968-1992). Ha pubblicato L’ Italiano, Ed. Il Mulino; Dove vai, Repubblica ?, Ed. Cinque Lune; La Resistenza di una comunità. La Repubblica autonoma di Cerreto d’ Esi, Ed. Studium con prefazione Pietro Scoppola; Aspettando il 18 aprile, Ed. Studium con prefazione di Leopoldo Elia; Viaggio nel Mezzogiorno D’Italia,  Ed. Guida Editore con prefazione di Gerardo Bianco.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©