Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

POSITANO VENERDI QUARTIERI APERTI A LIPARLATI CON IL GEMELLAGGIO DI THURNAU


POSITANO VENERDI QUARTIERI APERTI A LIPARLATI CON IL GEMELLAGGIO DI THURNAU
05/11/2008, 15:11

Il Quartiere di Liparlati si aprirà al pubblico con una giornata di eventi venerdì 7 novembre per la manifestazione di Quartieri Aperti. Quest’anno l’evento sarà nel nome del dialogo interculturale fra Italia e Germania, proprio venerdì si concluderà un gemellaggio con Thurnau, 91 cittadini, con sindaco, pastori e giornalisti al seguito, della città della Franconia, sono stati ospiti nelle famiglie dei positanesi, a loro volta ricambiati da otto anni a questa parte e sarà l’occasione di una festa nella festa. "La Città Morta", come la definiva lo scrittore Stefan Andres, si ravviverà grazie agli abitanti del luogo con percorsi guidati e degustazioni di prodotti tipici di vari espositori di prodotti di qualità provenienti dalle province della Campania, con quelle di piatti tipici distribuiti lungo il percorso.L´iniziativa, organizzata dal Comune di Positano nell´ambito del progetto "Costiera dei Fiori" e sostenuta dall´Assessorato Regionale all´Agricoltura, vuole offrire uno sguardo diverso e più autentico su Positano, sulle sue tradizioni, sul suo legame con la regione di cui fa parte abbinando ogni evento alle tradizioni, l´artigianato ed i prodotti enogastronomici della Campania. Si potranno conoscere gli antichi insediamenti del quartiere "turrito", alla Chiesa di San Giacomo, con vestigia storiche ed artistiche, agli artisti e scrittori che vivevano qui, alle grotte che riparavano dai bombardamenti durante la guerra, alle storiche case rimaste integre perché abbandonate nel dopoguerra a causa dell’emigrazione, a scorci e vicoli unici e particolari. L’evento sarà anticipato giovedì sera con la Festa del Gemellaggio alla Spiaggia Grande a cura dei Pastai di Gragnano, dopo una dimostrazione dell’antica arte del tombolo ed un incontro interreligioso con il parroco don Giulio Caldiero, che si concluderà con l’esibizione del gruppo della Tarantella dell´associazione Franco di Franco e del gruppo folkloristico "Tammore". Venerdì mattina ci sarà un’escursione sul sentiero degli Dei a cura dell’associazione Gea con manifestazione in piazza a Nocelle a cura dell’associazione Adin. Nel pomeriggio la manifestazione Quartieri Aperti inizierà con un percorso guidato alle 15 che da "Via Kempff" porterà al "Cimitero monumentale" di Positano che si trova su uno straordinario sperone a picco sul mare con una delle viste più spettacolari al mondo, alle 16 la visita al cimitero monumentale e alle ville settecentesche di Via S. Croce. Alle 17 è previsto un incontro con la fattoria didattica "La Ginestra", che illustrerà il percorso didattico: "La vita delle api e il miele". Dalle 18 ci sarà l’esposizione e degustazione dei prodotti tipici della Regione Campania mentre lungo il percorso animeranno la serata la chitarra e il mandolino di Nino e Mario e la compagnia teatrale de I Murattori. Dalle 19,30 in Piazza Bellina ci sarà la Live Music con il gruppo "Ars Nova" con balli e canti della tradizione.

"Anche quest´anno la città di Positano sta continuando questa manifestazione in una nuova veste

 

dice l’assessore alla cultura Adele Cuomo -, la Città sta facendo conoscere le straordinarie bellezze dei suoi quartieri, valorizzandone gli aspetti culturali presentando i contadini, gli artigiani, i materiali di un tempo e le antiche feste di devozione popolare con i suoni, i balli e i canti ad esse collegati e la migliore gastronomia locale dell´intera area campana..Allo scopo di sensibilizzare sempre maggiormente le nuove generazioni alla conoscenza e alla difesa del territorio e delle sue tipicità organizzeremo degli incontri formativi all´interno dei quartieri fra alcune fattorie didattiche, gli alunni dell´Istituto Comprensivo di Positano."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©