Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Premio Falerno al Vinitaly 2011


Premio Falerno al Vinitaly 2011
07/04/2011, 15:04

Per il secondo anno consecutivo l'associazione culturale Architempo di Capua porta la letteratura al Vinitaly di Verona.

E così sabato 9 aprile alle ore 11.00, nel padiglione riservato alla Regione Campania, Mariateresa Lanza, consigliere nazionale della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori (Fisar), presenterà la collana EnoLibro-pagine da bere "Vino e vigneti nei classici della letteratura" di Rosaria Ciardiello e Ivan Varriale, edito da Valtrend. E se lo scorso anno l'EnoLibro della Valtrend e il Premio Falerno Primo Romanzo hanno presenziato al Vinitaly separatamente, quest'anno si ripropongono in gemellaggio. E lo fanno con un’edizione speciale che allega alla confezione del vino l'opuscolo “Capua il Luogo della Lingua Festival – Premio Falerno Primo Romanzo”, storia di un concorso letterario che all'ombra del Palazzo Lanza di Capua lo scorso anno diede visibilità nazionale a scrittori esordienti, sotto l'egida del Falerno, il vino più declamato della letteratura antica.

E la presentazione dell'EnoLibro continuerà, sempre sabato 9 aprile ma alle ore 12.30, nello stand della Camera di Commercio di Caserta dove sarà l'associazione culturale Architempo a presentare l'EnoLibro-pagine da bere.

All'incontro con il pubblico del Vinitaly interverranno: Luciano Pignataro, giornalista; Giuseppe Bellone, direttore artistico del "Capua il Luogo della Lingua Festival", la kermesse giunta quest'anno alla sua ottava edizione e nell'ambito della quale si conclude il Premio Falerno Primo Romanzo; Mariateresa Lanza, sommelier e proprietaria del ristorante "Ex Libris" di Capua, luogo in cui si tengono gli incontri del Premio Falerno Primo Romanzo, tra degustazioni a tavola e testimonial degli scrittori esordienti in gara; Pasquale Giglio, dirigente della Camera di Commercio di Caserta; Mario Marotta, editore della casa editrice Valtrend. Modererà l'incontro Mariamichela Formisano, responsabile dell'ufficio stampa del Premio Falerno Primo Romanzo.

A valle dell'incontro, alle ore 13.30, nello spazio riservato alla Regione Campania, l'Associazione Culturale Architempo ha organizzato la verticale con l’Azienda Masseria Felicia, il marchio che lo scorso anno sponsorizzò, insieme al testimonial Gianni Molinari giornalista de "Il Mattino", il primo romanzo dell'attrice Giorgia Wurth dal titolo "Tutta da Rifare", che il pubblico elesse vincitore della prima edizione del Premio Falerno Primo Romanzo.  La verticale, a cura della sommelier Mariateresa Lanza, sarà condotta dal giornalista Luciano Pignataro.

E saranno degustate le annate 1999 - 2002 - 2004 - 2007 (la 1999 non è mai uscita in commercio e la 2007 è un'anteprima). Ad anticipare la presentazione dell'EnoLibro di sabato, venerdì 8 aprile alle ore 17.00 nello spazio della Regione Campania, l'Associazione Culturale Architempo ha organizzato, in collaborazione con la condotta Slow Food di Caserta e la condotta Slow Food del Vesuvio, un'orizzontale tra i rispettivi vini vulcanici a cura della sommelier Mariateresa Lanza.

A guidare la degustazione saranno i sommelier Marina Alaimo e Mario Basco.

I vini in degustazione proposti dalla condotta di Caserta saranno:
 azienda Spada Florflores igt 2010 Roccamonfina
 azienda Masseria Felicia Anthologia Falerno del Massico bianco 2010
 azienda Telaro Vendemmia tardiva falanghina 2010
I vini in degustazione proposti dalla condotta Vesuvio saranno:
 azienda Cantina del Vesuvio Lacryma Christi bianco 2009
 azienda Sorrentino Katalò 2008
 azienda Villa Dora Vigna Vulcano Lacryma Christi 2002




Notizie Premio Falerno Primo Romanzo edizione 2011.
Torna anche quest’anno il Premio Falerno Primo Romanzo, per suggellare ancora una volta il “gemellaggio” storico tra vino e letteratura, ed in particolare per sottolineare da un lato l’importanza storica della città di Capua e dall’altro il vino Falerno, vino famoso dell’antica Roma, che ancora oggi si produce in diverse zone della provincia di Caserta.
Nove nuovi scrittori provenienti da tutta Italia, alla loro prima prova letteraria in concorso con i loro libri editi dalle più svariate case editrici italiane, nove libri che saranno resi noti dopo la presentazione ufficiale al Vinitaly, candidati da scrittori, giornalisti, storici, operatori culturali “rigorosamente campani” chiamati a fare da giurati per il premio quali:

la giornalista/scrittrice Rosaria Capacchione, la giornalista/vignaiola Manuela Piancastelli, l’operatrice culturale Paola Servillo, la docente e presidente del Club Unesco Jolanda Capriglione e gli scrittori Maurizio de Giovanni, Luigi Romolo Carrino, Francesco Forlani, Piero Sorrentino e Massimiliano Palmese.

Ad ogni esordiente candidato viene abbinata un’azienda produttrice di Falerno, ognuna delle quali accompagnerà il “viaggio” fatto di letture collettive, presentazioni e degustazioni, di ogni singolo libro in concorso. Gli appuntamenti avranno inizio a Palazzo Lanza di Capua il 14 aprile p.v. proseguendo ogni giovedì, fino alla serata conclusiva del Premio che si terrà, sempre a Palazzo Lanza, il prossimo 19 giugno nell’ambito della serata conclusiva del Capua il Luogo della Lingua Festival, promosso dall’associazione Architempo con la direzione artistica di Giuseppe Bellone.
Le aziende che hanno aderito al premio sono:
Masseria Felicia, Papa, Moio, Villa Matilde, Della Sellecola, Falerno Quality Selection di Nicola Trabucco, Migliozzi, Regina Viarum, Nugnes.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©