Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Memorial su Bovio:riconoscimento del capo dello Stato

Premio internazionale "Città di Napoli" pronto a varcare i confini

Riconoscimenti alla memoria per Merola, Fierro e Gallo

.

Premio internazionale 'Città di Napoli' pronto a varcare i confini
04/06/2011, 14:06

NAPOLI - Dopo il grande successo della prima edizione ritorna il Premio Internazionale Città di Napoli “Memorial Libero Bovio”. Quest’ anno la manifestazione viene insignita dell’ Alta adesione e del Premio di rappresentanza della Presidenza della Repubblica. Questo ha posto le basi affinché la manifestazione nella prossima edizione varchi confini nazionali per raggiungere gli States. A testimoniare l’ impegno è la presenza alla manifestazione dell’ ambasciatrice Americana, che ha già preso accordi per far si che la Terza edizione del premio venga replicata presso l’ università di Pittsburgh. La manifestazione organizzata e patrocinata dall’ Accademia Internazionale Partenopea “Federico II”vede la partecipazione di alcuni tra i maggiori interpreti della Canzone Napoletana, che l’ hanno resa famosa in tutto il mondo; come del resto ha fatto il grande Autore Libero Bovio, a cui è intitolato il premio; dicevo, grande autore e aggiungerei compositore, a lui infatti si devono successi come: Guapparia, Reginella, Signorinella e l’ indimenticabile Lacreme Napulitane. Ospiti d’ onore che hanno preso parte alla manifestazione ricordiamo: Gloria Cristian, Mario Trevi,Enzo Di Domenico, Gino Da Vinci, Antonio Buonomo, Gerry Gallo e Mario Da Vinciche commenta cosi la manifestazione:” Questo premio celebra Libero Bovio grande compositore di melodie Napoletane, che ancora oggi canto nelle mie tournè che faccio in tutto il mondo.” Anche Mimmo Falco Vice Presidente dell’ Ordine dei Giornalisti della Campania, presente in veste di relatore focalizza il suo intervento sul personaggio di Libero Bovio, esaltandone la bravura, la genialità ma sopratutto la grande capacità di mettere in rime la nostra tradizione e tramandarlaai posteri; quindi sottolinea:” Il ruolo della canzone Napoletana nel mondo è importantissimo, poiché grazie ad essa l’ umanità conosce le nostre origini e le nostre tradizioni, quindi è sempre più importante l’ istituzione di un museo storico della canzone napoletana.” Madrina dell’ evento la cantante attrice Anna Calemme che sul tema dell’ emozionalità delle melodie dice:” Se non ti emozioni non riesci ad emozionare.” Ne corso delle premiazioni sono state conferite tre onorificenze alla memoria per tre grandi interpreti : Mario Merola, Nunzio Gallo e Aurelio Fierro.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©