Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

"Premio Troisi": Francesco Renga in concerto


'Premio Troisi': Francesco Renga in concerto
29/06/2011, 11:06

Dopo il grande successo del concerto di Sal Da Vinci di lunedì sera, ancora grande musica al “Premio Massimo Troisi” edizione 2011, diretto per il secondo anno consecutivo da Maurizio Costanzo. Domani sera l’arena “Viviani” di Villa Bruno ospiterà l’unica tappa campana del Tour Estivo di Francesco Renga.

L’artista ripercorrerà tutta la sua carriera proponendo al pubblico alcuni pezzi storici dei Timoria, i successi della sua carriera solista fino ai brani di “Orchestraevoce” e del suo ultimo album di inediti “Un giorno bellissimo”, in un grande concerto in cui band e orchestra suoneranno insieme fondendo le due anime di Renga, quella rock e quella più pop.

Domani sera sul palco ad accompagnare Francesco ci saranno l’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno (pianoforte), e la band di sempre: Giorgio Secco (chitarra), Stefano Brandoni (chitarra), Vincenzo Messina (hammond e tastiere), Fulvio Arnoldi (chitarra e tastiere), Luca Visigalli (basso) e Diego Corradin (batteria).

La carriera artistica di Renga inizia con i “Precious Time”, band poi ribattezzata “Timoria”, con la quale si esibirà fino al 1998. Il gruppo si aggiudica il Premio della Critica al Festival di Sanremo 1991 con “L’uomo che ride”. Nel 2000 la parabola musicale dell’artista, ormai solista, rompe gli argini del rock italiano, entro i quali si era mosso fino a quel momento, e conquista definitivamente il grande pubblico. E’ il 2005 quando il brano “Angelo” vince il Festival di Sanremo e lancia il cantautore nel panorama musicale italiano.

Il 28 maggio scorso Francesco Renga ritira il premio per il disco d’oro di “Un giorno bellissimo”, l’album di brani inediti uscito nel novembre scorso.

Il Premio Massimo Troisi, è un evento promosso dall’Istituzione Comunale Premio Massimo Troisi con la partecipazione e il sostegno della Regione Campania, prodotto da Gianluca Cannizzo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©