Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

PRESENTATA IN COMMISSIONE CULTURA LA DELIBERA DI COSTITUZIONE DELLA FONDAZIONE FORUM DELLE CULTURE


PRESENTATA IN COMMISSIONE CULTURA LA DELIBERA DI COSTITUZIONE DELLA FONDAZIONE FORUM DELLE CULTURE
23/07/2008, 18:07

L’Assessore alla Cultura Nicola Oddati ha illustrato alla Commissione Cultura, presieduta da Pasquale Sannino, la delibera di costituzione della Fondazione del Forum Universale delle Culture e il suo Statuto, licenziata ieri, 22 luglio, dalla Giunta comunale.

L’Assessore ha inizialmente illustrato l’iter che ha visto l’assegnazione del Forum del 2013 alla città di Napoli e il relativo progetto culturale. Quest’ultimo prevede delle tappe annuali di avvicinamento al Forum su cinque temi : pace, sviluppo sostenibile, conoscenza, diversità culturale e memoria del futuro.
Il primo appuntamento di quest’anno sarà dal 5 al 25 ottobre con l’Accampamento della Pace e a seguire con il Concerto della Pace, per fine ottobre inoltre è previsto il Simposio internazionale dei 101 rappresentanti delle città sul tema dell’inclusione sociale.
Sulla Fondazione e sul suo Statuto l’Assessore ha spiegato che essa avrà un Consiglio di Amministrazione composto da rappresentanti dei soci fondatori: Comune, Regione e Provincia e un membro rappresentante del Ministero dei Beni culturali.
Il Presidente sarà indicato dal Sindaco, sentiti anche gli altri soci. Il Consiglio di Amministrazione sarà inoltre affiancato da un comitato scientifico e un comitato tecnico operativo. La sede della Fondazione sarà l’Asilo Filangieri, di cui il Comune detiene la proprietà e dei cui locali entrerà in possesso nelle prossime settimane.
 Nel concludere l’Assessore ha auspicato un pieno coinvolgimento del Consiglio Comunale, un suo ruolo da protagonista necessario per la riuscita dell’evento che ha come primo obiettivo il riscatto della città di Napoli.
Il Presidente Sannino ha ribadito la grande opportunità che il Forum rappresenta per Napoli e la sinergia che deve esserci tra il Consiglio Comunale e la Fondazione. Ha poi chiesto alcuni chiarimenti all’Assessore su due punti: la possibilità della presenza di un rappresentante  Commissione e delle Terme di Agnano nel comitato tecnico-operativo del Forum.
A questi rilievi l’Assessore Oddati ha replicato che il coinvolgimento della Commissione consiliare appare più indicato nel comitato scientifico, piuttosto che in quello tecnico, dove sarà inserito, invece, un rappresentante delle Terme.
Molte le questioni espresse dai consiglieri presenti, sia di maggioranza che di opposizione: maggiore coinvolgimento dell’assemblea cittadina nelle scelte strategiche del forum ( Palladino); considerazione sui tempi della riqualificazione dell’area di Bagnoli e questione sicurezza (Franco Malvano); istituzione di una commissione consiliare di vigilanza sul Forum e ampliamento del Consiglio di Amministrazione (Renzullo); accelerazione dei tempi di discussione in Consiglio Comunale sulla Fondazione per darne immediata operatività (Di Marzio e Nicodemo). Sinergia tra i progetti in cantiere per la riqualificazione di Bagnoli e le attività della Fondazione, personaggi di altissimo livello come membri del comitato scientifico (Lamura); necessità di un coinvolgimento attivo del Consiglio Comunale (Venanzoni); possibilità dell’utilizzo dell’ accordo di programma come strumento operativo e durata della Fondazione (Schifone); infine l’allargamento ad altre zone cittadine delle attività del Forum non solo limitato all’area Ovest (Ambrosino).
Nel corso della sua replica l’Assessore Oddati nel sottolineare l’importanza di scelte in tempi rapidi da parte della Commissione e del Consiglio Comunale ha dichiarato la disponibilità dell’Amministrazione sia ad un mirato allargamento del Cda (che non comporterebbe alcun onere economico vista la sua natura gratuita) che alla creazione di una Commissione speciale che non sottrarrebbe alcuna competenza alla Commissione
 
 
Cultura e che tra i vari compiti potrebbe anche istruire le due sedute annuali monotematiche del Consiglio Comunale dedicate allo stato di avanzamento del programma sia culturale che dei lavori riguardanti il Forum.
Oddati ha anche rassicurato che tutta la città e non solo una sua parte sarà coinvolta attivamente nel programma del Forum, portando ad esempio il complesso museale di Capodimonte o le zone aeroportuali della città.
“Bisogna lavorare intensamente – ha detto Oddati – per recuperare il tempo perso sapendo che la rigenerazione urbanistica è un aspetto fondamentale del lavoro che attende tutti e che quella del Forum è un’occasione storica per la quale è indispensabile il coinvolgimento di tutti ed in primo luogo del Consiglio Comunale.”
Nel chiudere la riunione il Presidente Sannino ha concordato che è indispensabile lavorare intensamente in Commissione per approfondire tutti gli aspetti dell’atto in esame preannunciando la convocazione di una ulteriore riunione operativa per lunedì 28 luglio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©