Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

Presentate a Roma le nuove proposte delle destinazioni estere per il 2013


Presentate a Roma le nuove proposte delle destinazioni estere per il 2013
07/12/2012, 16:50

Viaggiare è un sogno ad occhi aperti che facciamo quando siamo giunti a destinazione. A differenza dei sogni che finiscono all’alba, noi ricordiamo per sempre il luogo visitato sotto i suoi vari aspetti. A ricordarci che cosa significa il piacere di un viaggio è l’ Associazione Delegati Ufficiali del Turismo Estero in Italia (ADUTEI) aduteistamparoma@gmail.com. Si tratta di un’organizzazione, costituitasi nel 1982, che riunisce le rappresentanze ufficiali dei paesi esteri presenti in Italia,  garantendo la promozione delle loro attività verso enti, partner strategici, associazioni e aziende operanti nel settore del turismo.

Alla luce di questi pensieri e con gli occhi del viaggiatore-sognatore ci siamo ritrovati anche quest’anno il 4 dicembre a Roma per la tradizionale festa degli auguri abbinato ad un interessante workshop per presentare le più significative destinazioni estere.

Quest’anno la Festa ha avuto una nota tutta al femminile con la  neo-presidente, Ioana Podosu Ciutre, direttore dell’Ente Nazionale per il Turismo in Romania (www.romania.it), che ha presentato i trenta anni dell’Associazione e le ultime novità del suo Paese.

                                                         ROMANIA

Il Paese si prepara a chiudere l’anno con soddisfazione nel settore del turismo. Le scelte strategiche di marketing sono state positive e già nella stagione estiva i risultati si sono potuti vedere soprattutto  per quanto riguarda gli arrivi dal mercato italiano. Le località turistiche che continuano ad essere gettonate dal viaggiatore di casa nostra sono la Transilvania con i suoi centri medioevali misteriosi, i monasteri dipinti della Bucovina, la vita caratteristica nei villaggi di Maramures dove si possono trovare i veri artigiani del legno. Tra le novità che ci sono state presentate l’avvio del primo tour tematico con l’audioguida nel Delta del Danubio che propone un turismo slow, alla scoperta delle bellezze naturalistiche e la nomina per il 2015 della città di Cluj-Napoca come Capitale europea della Gioventù. Il riconoscimento attiverà una serie di eventi culturali, artistici, ma anche cambiamenti nella ricettività e nelle infrastrutture del luogo. Intanto a partire dal 9 dicembre la compagnia di bandiera Tarom avvierà il nuovo volo Roma Fiumicino - Iasi ogni lunedì e sabato, a cui seguiranno nuovi collegamenti nella prima metà dell’anno prossimo.

                                                           CROAZIA

L’Ente del turismo croato, rappresentato per il Sud Italia da Ivona Tokic ha parlato delle tradizioni natalizie dell'Avvento a Zagabria (www.adventzagreb.com). Si tratta di uno dei periodi più belli dell'anno, qui le strade e le piazze irradiano calore e gioia pronte ad offrire un ricco programma musicale e culturale per tutte le età. Nelle vie attorno alla piazza principale come si può resistere al fascino del colorato mercatino, mentre davanti alla Cattedrale di Zagabria si potrà ammirare il Presepe vivente! Da visitare la “perla dell’Adriatico”, la città antica di Dubrovnik e il Palazzo Diocleziano di Spalato, entrambi tutelati dall’Unesco. È in Croazia che è nata la cravatta, in origine sciarpa usata dai cavalieri croati delle milizie di Luigi XIV che la portavano al collo annodata “alla croatta” e da qui il passo è breve… per diventare la cravatta usata in tutto il mondo.

                                                         OLANDA

La cultura è di casa in Olanda. A presentare le sue attrattive, a cominciare dalla città simbolo, Amsterdam, che nel prossimo anno festeggerà con diverse attività i 400 anni dalla costruzione della famosa cerchia dei canali (patrimonio dell’umanità dal 2010), Anna Malagoli, addetta stampa dell’ Ente del turismo olandese (www.holland.com). «Il 2013 sarà un anno ricco di eventi e celebrazioni, come la riapertura per maggio del Museo di Van Gogh che si avvia a festeggiare i suoi quarant’anni. I riflettori saranno puntati anche a marzo sulla casa dello zar Pietro il Grande, che sposò un membro della casa reale olandese ed una mostra gli sarà dedicata presso l’Hermitage di Amsterdam». Una curiosità è la visita originale di Rotterdam con lo “splashtours”, che permette di esplorare la città sia dalla terra che dall’acqua con un autobus anfibio che può viaggiare su strada e navigare. Ci si potrà spostare con questo insolito mezzo alla scoperta delle principali attrazioni tra cui il ponte Erasmusburg, la torre Euromast e le case cubiche. Anche un piccolo budget è sufficiente per godersi  un’ampia gamma di attività a basso costo in Olanda le cui proposte sono consultabili nel sito dell’Ente.

                                                    REPUBBLICA CECA

A Praga già si respira aria natalizia: questo è il periodo più bello dell’anno con le vetrine addobbate e piene di luci; gli alberi di Natale adornano le piazze della città ed il crepuscolo si riempie di una calda luce. Se tutto questo è poi ricoperto da un candido manto di neve, cos’altro si può chiedere ancora?

 Mgr. Zuzana Rolna dell’Ente nazionale ceco per il Turismo (www.czechtourism.com), da poco diretto da Katerina Belunkova, ha presentato il suo Paese dove a Natale si respira un’atmosfera unica anche nelle piccole città (Kutna Hora, Karlstejn, Konopiste, Cesky Krumlov, Holasovice, Karlovy Vary con le sue rinomate terme e la città della birra Plzen), dove non mancheranno di stupirvi mercatini allestiti nei cortili dei castelli e concerti. La vigilia di Natale si festeggia con il digiuno di una giornata fino al cenone. Ai bambini, che non vedono l’ora che arrivi la sera per ricevere i regali portati da Gesù Bambino, viene promesso che vedranno il maialino d’oro se resisteranno a non mangiare. Anche il menù è tradizionale: zuppa di pesce e carpa fritta con insalata di patate accompagnata da vin brulé e idromele bollente. Alla tavola non deve mancare un piatto in più per un ospite inaspettato perché a Natale nessuno dovrebbe rimanere da solo. Il taglio della mela è poi di buon auspicio per chi trova il torsolo a forma di una stella.

                                                               SVIZZERA     

“Semplicemente naturale” è il motto che ci introduce alle vacanze rilassanti elvetiche   dove sono consolidate le tradizioni e le profonde radici culturali. «Le lancette del tuo orologio si prendono una pausa» - dice il direttore di Svizzera Turismo, Jurg Schmid.   E come non essere d’accordo con lui! Qui tra altopiani sempre innevati con paesaggi d’alta montagna e vedute mozzafiato si può assaporare la calorosa accoglienza di un camino e le gioie della gastronomia. La Svizzera si presenta con le sue offerte calibrate per ogni esigenza vacanziera e per tutte le tasche dal pernottamento nell’igloo ai dinamici ritmi cittadini, dove dal 6 dicembre fino a Natale San Nicola porta il pan di zenzero ai bambini.  «Il più antico mercato di Natale è a Zurigo nella Hirscoenplatz - ricorda Piccarda Frulli, vicedirettore Italia di Svizzera Turismo (www.myswitzerland.com) - dove artigiani e venditori ambulanti di tutto il mondo attirano i passanti offrendo vin brulé e caldarroste».

                                                            AUSTRIA

 «L’Austria - ci dice Brigitte Wilhelmer, responsabile Centro Sud Italia di Austria Turismo (www.austria.info) - offre una vasta gamma di proposte che vanno dalle visite nei centri urbani più noti, agli itinerari alla scoperta dei borghi storici. Una vacanza invernale in Austria è un’esperienza indimenticabile dove si potrà fare il pieno di energia con lunghe passeggiate nell’incanto dei paesaggi innevati, pattinando su un lago ghiacciato, lanciandosi in divertenti discese con lo slittino, praticando il fondo o rilassandosi nelle terme». Negli alberghi “l’Austria per l’Italia”, dove l’ospitalità austriaca parla italiano, molte offerte sono da prendere al volo basterà collegarsi sul sito www.vacanzeinaustria.com o telefonare al numero verde 800977492.

Capodanno a Vienna è senz’altro un “must” che si deve assolutamente fare almeno una volta nella vita ed ecco l’atmosfera imperiale e quella romantica giungono sulle note di un valzer di Strauss.

                                                          EGITTO

Pronti per andare in vacanza a Natale in Egitto? Chi preferisce per le prossime festività un clima più mite ci si può recare nel grande mare di sabbia, nel Sahara settentrionale, ricco di dune alcune delle quali raggiungono anche i 140 metri, dove è possibile praticare il sandboarding, lanciandosi dalla cima di una duna, mantenendosi in piedi su una tavola. Gihan S.Habashi dell’Ente del turismo egiziano (it.egypt.travel)e assistente del direttore El Gabbar, ci apre le porte di questo affascinante paese e delle oasi fra cui quella di Siwa, l’eden del deserto occidentale, ricca  di sorgenti, laghi salati, boschetti di ulivi e palme. Si potrà visitare la fortezza di Shali, il tempio dell’Oracolodi Siwa dove Alessandro Magno si recò per consultarlo e si potrà fare il bagno nella piscina di Cleopatra dove si dice abbia nuotato la regina.

                                                              SPAGNA

Andare in Spagna per essere protagonisti di un viaggio che non si dimenticherà mai, per condividere con gli spagnoli un clima, una natura, una buona cucina ed una cultura fatta di un immenso patrimonio monumentale lasciato da coloro che occuparono nei secoli il territorio lasciando l’impronta delle diverse civiltà.   Il nuovo direttore dell’Ufficio spagnolo del turismo di Roma (www.spain.info), Carlos Hernàndez e la responsabile dei rapporti con i media,Carla Villalta, si sono soffermati sulle tradizioni natalizie profondamente radicate nel Paese, come la sfilata dei carri allegorici di Alcoi (Alicante) del 6 gennaio.In tutta la Spagna c’è la tradizione poi di mangiare 12 chicchi di uva ai rintocchi della mezzanotte e per coloro che riescono a mangiare tutti i chicchi  avranno assicurata un anno pieno di felicità.

                                                              TURCHIA

« Se il mondo fosse un solo stato, la capitale sarebbe Istanbul», così Napoleone Bonaparte. Istanbul è davvero una città che si scopre vivendola e della quale ci si innamora, culla della civiltà, punto di incontro di culture e continenti.

Vedere ifuochi d’artificio sul Bosforo a Capodanno,mentre l’anno vecchio lascia il passo a quello nuovo, vale davvero un viaggio.  L’Ufficio Cultura e Informazione dell’Ambasciata di Turchia (www.turchia.it) con la responsabile dei media, Silvia Barbarotta, ha presentato le novità 2013 come il pellegrinaggio alla Casa di Maria a nove chilometri da Efeso; i 500 anni della Mappa in pergamena realizzata da Piri Reis ed utilizzata da Cristoforo Colombo; la mostra “La porta magica sulla via della seta” in occasione dell’Anno della Cultura Cina - Turchia e quella dedicata a Monet.

                                                            ISRAELE

Mariagrazia Falcone direttore per la stampa e p.r. dell’Ufficio nazionale israeliano del turismo (www.goisrael.it) invita a visitare la Terra Santa alle radici della fede, alla scoperta delle tradizioni e della vita del popolo d’Israele. Sarà un viaggio alla scoperta della culla del Cristianesimo, rivivendo fisicamente e spiritualmente i luoghi dove camminavano Gesù e i discepoli per una vacanza “anima e corpo”.

 

                                                                GRAN  BRETAGNA

 

Per Silvia Bocciarelli, manager stampa e p.r. di Visit Britain (www.visitbritain.com) l’offerta britannica si basa su otto pilastri: cultura (musei e mostre), Food & Drink, Shopping, Sport, Countryside, heritage e musica.

Tra le tante attrattive di Londra vi è oggi la possibilità di visitare Kensington Palace che dal 2013 sarà la residenza di William e Kate, duca e duchessa di Cambridge, che proprio nel prossimo anno verranno allietati dalla nascita del primogenito. Con questo evento felice ci auguriamo un buon 2013 ricco di sogni e cose belle, alzando il calice per un nuovo anno “tutto d’oro” che porti pace, amore e serenità nelle nostre famiglie.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©