Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

La rassegna di musica da camera a Villa Doria d'Angri

Presentato il festival di musica da camera "Nuits d'été a Pausillippe": ecco date e artisti


Presentato il festival di musica da camera 'Nuits d'été a Pausillippe': ecco date e artisti
20/06/2013, 16:14

Presentato oggi all’istituto francese di palazzo Grenoble il festival internazionale di musica da camera “Nuits d’été a Pausillippe”, rassegna che avrà luogo nella cornice di Villa Doria d’Angri a Posillipo dal 29 giugno al 3 agosto sotto la direzione artistica di Francois Vidonne. L’evento, nato dalla sinergia tra Italia e Francia non a caso è stato presentato anche dal console francese Christian Thimonier che ha spiegato le finalità della manifestazione: “Vogliamo valorizzare la città di Napoli e le sue bellezze culturali. Abbiamo trovato una location incantevole come Villa Doria D’Angri. Siamo consapevoli che la musica da camera e la musica classica abbiano un richiamo minore rispetto al rock, ma chi verrà resterà estasiato sia dalla bellezza del luogo, sia dallo spessore degli artisti che abbiamo invitato”.   

La rassegna sia articola in sei date tutte con inizio alle 19:30 in modo da far coincidere gli inizi dei vari concerti con il tramonto per rendere ancora più suggestivo il tutto.

Apre il 29 giugno la pianista cinese Zhu Xiao Mei con “Les baricades misterieuses”. Il 30 giugno è la volta del soprano Chiara Skerath accompagnata al piano da Michael Guido.
Due le date di luglio: il 12 Giovanni Auletta si esibirà al piano nel recital “Le desir d’etre un Volcan”; il 20 la violoncellista coreana Catherine Lee e una promessa partenopea della chitarra classica, Francesco Scelzo eseguiranno il recital “Là dove il mar incanta”.
Il 2 agosto il recital di musica barocca “Vè come bello il mar…” sarà eseguito dal soprano Claudia Conese e dal chitarrista Giovanni Bellini. Chiude il sipario il 3 agosto il pianista Costantino Catena con “Balaustra di brezza per appoggiare stasera la mia malinconia”.

 Non solo appassionati di musica classica, dunque, l’obiettivo degli organizzatori è quello di far scoprire nuovi orizzonti culturali ad un target giovane. “Sarebbe bello se venissero molti giovani- ha affermato la direttrice Francois Vidonne-. Ci piacerebbe vedere non solo un pubblico di appassionati, ma anche molti ragazzi che mai hanno sentito parlare degli artisti invitati. Poter apprezzare musica classica al tramonto con lo sfondo del golfo di Napoli credo possa essere un’esperienza indimenticabile”.
Il sito della rassegna è www.neapfestival.com, i biglietti possono essere acquistati su www.etes.it.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©