Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

Presentato il nuovo volo Parigi Napoli della Trawel Fly


.

Presentato il nuovo volo Parigi Napoli della Trawel Fly
21/05/2010, 16:05


NAPOLI - Due voli a settimana per collegare Parigi e Napoli con l'obiettivo di aumentare il flusso turistico di cittadini francesi a Napoli e in Campania. A operare la tratta aerea, la compagnia Trawel Fly. Il primo volo è stato effettuato  per portare nel capoluogo campano otto tour operator francesi. Operatori stranieri che ieri hanno partecipato a un workshop, organizzato dalla Camera di Commercio di Napoli, con circa 60 colleghi napoletani e campani e che per i prossimi tre giorni visiteranno la provincia di Napoli. I voli, effettuati con Boing 737, mediamente riusciranno a far atterrare a Capodichino 200 turisti alla settimana, ma per il prossimo anno la compagnia già pensa a incrementare la frequenza. "Per il 2011 - ha spiegato l'amministratore delegato Trawel Fly, Carmine Principe - stiamo lavorando per allungare la stagionalità e incrementare la frequenza, ma sono anche allo studio l'allargamento delle destinazioni, con particolare attenzione alle cittadine della provincia francese, ai Paesi dell'est e alla Russia". Mercato francese che secondo Principe "offre grandi opportunità per accrescere il Pil campano della voce turismo". Turismo che secondo i dati forniti dall'assessore provinciale al Turismo Valeria Casizzone copre il 20 per cento del Pil, ma che potrebbe coprire il 50 per cento. "Per ora - ha detto l'esponente della giunta provinciale - puntiamo a raggiungere una copertura del 30 per cento e l'incremento del settore dei trasporti è condizione necessaria per la crescita del turismo soprattutto per quanto riguarda il mercato parigino a noi molto vicino per cultura e tradizioni". Turismo a Napoli che ha sottolineato l'assessore "non deve essere legato ai grandi eventi che devono essere corollario a un territorio che offre un bagaglio di cultura, arte, mare e costa unico al mondo". Un'iniziativa di sensibilizzazione dei mercati stranieri che, come affermato dal presidente della Camera di Commercio, Maurizio Maddaloni "deve essere accompagnata con attenzione perché avere una linea diretta di entrata e uscita dalla capitale francese è strumento di sviluppo e modello su cui lavorare anche per recuperare diseconomie e difficoltà di altri settori". Rilanciare il turismo, dunque, obiettivo che vede una stretta sinergia tra istituzioni, associazioni e privati anche nell'ottica di sanare le criticità nel mondo dell'occupazione. "Ci auguriamo - ha concluso il presidente della Provincia, Luigi Cesaro - che questa importante opportunità non resti isolata perché rilanciare il turismo significa anche rilanciare l'occupazione per i tanti giovani che vivono nella provincia di Napoli e in Campania".

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©