Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Presentazione, a Benevento della XXXII edizione di Città Spettacolo


Presentazione, a Benevento della XXXII edizione di Città Spettacolo
14/07/2011, 09:07

BENEVENTO - Teatro e musica negli spettacoli dei Virtuosi di San Martino, con un omaggio a Nino Taranto, In Nome di Ciccio, e il Quartetto Papanimico, con un singolare viaggio musicale metafisico-ironico-onirico fra gli anni ’20 e gli anni ’70. La vivacità culturale diviene sinonimo di attenzione, in un festival che offre i suoi “spazi” alle fertili realtà del nostro panorama teatrale. Giuseppe Cerrone e Antonio Piccolo presenteranno Un dramma, corto teatrale liberamente tratto da un racconto di Anton Cechov. Il Chiostro di Santa Sofia e l’Ex Convento di San Felice ospiteranno, rispettivamente, Ludovica Rambelli con i suoi Tableaux Vivants, e la Serata Salomè, a cura della Soprintendenza BAPSAE di Caserta e Benevento in collaborazione con Benevento Inside
Da un’idea di Giulio Baffi e Giovanni Petrone anche in questa edizione Raccontami Benevento, un ciclo di quattro racconti, previsti il sabato e la domenica, affidati all’invenzione di un gruppo di attori che s’incroceranno per emozionanti performances in spazi bellissimi della città.
Centrate su linguaggi espressivi differenti ma uniti nell’obiettivo di tracciare un percorso di senso, gli eventi e le mostre rappresentano appuntamenti importanti della programmazione “disegnata” dal direttore artistico, arricchendone la proposta con perfomances, letture sceniche, iniziative didattiche, gioiose celebrazioni, momenti ludici ed emozionanti memorabilia della scena teatrale.
Il ciclo di Letture stregate, a cura di Gabriella D'Angelo, responsabile dei progetti della Fondazione Bellonci, proporrà un percorso di letture “stregate”. Alcune pagine tratte dai libri finalisti al premio Strega 2011, la prestigiosa competizione letteraria italiana che, fin dalla sua nascita, lega il suo nome al comune di Benevento, saranno affidate a grandi interpreti del cinema e del teatro italiano che re-inventeranno la “voce” letteraria dell'autore del romanzo finalista. Tra gli eventi in programma il progetto Festival Festival! con gli allievi del Liceo Artistico Statale di Benevento, a cura della docente Francesca Cardona Albini. e Lo Cunto de La Gatta Cenerentola, favola musicale in due atti, già andata in scena con successo nell’ambito della Rassegna beneventana “Tutti Pazzi per il Teatro”.
A completare la programmazione di Benevento Città Spettacolo 2011, la mostra permanente a cura di Giulio Baffi Nino Taranto ha 100 anni, a Palazzo Paolo V; la mostra Visioni in Memoria di Nicola D’Ammorra, al ridotto del Teatro De Simone, con i manifesti disegnati per il Teatro di Annibale Ruccello; e la mostra a Parco Cellarulo Soundgate: Il Canto Beneventano, installazione sul Canto Beneventano a cura di Vanni Miele. “Benevento Città Spettacolo – chiosa il direttore artistico - è un Festival per una città che diventa volentieri palcoscenico. E’ storia antica, trentuno edizioni ne hanno tracciato l’importante percorso. Ed ora questa, che si propone di legare insieme con forza, la produzione artistica di tanti talenti con gli spazi della città di Benevento”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati