Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Presentazione al Bolivar, 'Echi dal Mediterrano'


Presentazione al Bolivar, 'Echi dal Mediterrano'
08/11/2013, 14:32

NAPOLI - Un assaggio di Spagna, un pizzico di Francia, un sorso d'Italia e per condimento tanta Napoli, potrebbe essere questa la sintesi di ''Echi dal Mediterraneo'', lo spettacolo in scena da sabato 9 alle ore 21.00 al teatro Bolivar di Materdei con il  popolare ed apprezzato “cantattore” Massimo Masiello. Partendo da quel mare nostrum, il Mediterraneo, culla di tradizioni, custode di antiche vestigia che lambisce terre diverse tra loro, unite da un comune sentimento canoro: l’amore, in scena, il pubblico potrà scorgere oltre l’Italia, anche altre nazioni che influenzeranno e renderanno emozionante con le loro melodie, il repertorio proposto da Massimo Masiello. “Fino al secolo scorso- ha affermato nelle sue note lo stesso artista- il motivo più conosciuto all’estero come inno italiano era ‘O sole mio, ecco che ovviamente in Echi dal Mediterraneo, ascolteremo anche dei brani della nostra amata Napoli”. Con la direzione musicale e gli arrangiamenti del maestro Gaetano Cassese, che al pianoforte sarà affiancato da Peppe Donato al basso, Peppe Fiscale al sax midi e Mimmo Fiscale alla batteria ed ancora, con Tonia Carbone che disegnerà a passi di danza i momenti topici dello spettacolo con i movimenti coreografici di Enzo Castaldo, per tutti un varietà musicale dalle mille emozioni. Si viaggerà tra gli standard spagnoli come ''Historia de un amor''  e i classici napoletani  come ''Serenata napulitana '' e mentre un po' di Viviani  con '' ‘O marenaro nnammurato'' aprirà il concerto, a completare il tutto vi saranno brani celebri come ''Rien de rien'' ed ''Ho capito che ti amo '' di Tenco, fino a giungere, tra versi celebri ed immortali, alle poesie inedite di Antonio De Rosa.  La direzione artistica e' di Gingy Comune.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©