Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro di Antonio Del Gaudio "Tutta l'orchestra minuto per minuto".


Presentazione del libro di Antonio Del Gaudio 'Tutta l'orchestra minuto per minuto'.
04/06/2011, 13:06

La sfida è aperta, il fischio di inizio è fissato alle 18:00 di martedì 7 giugno. La FNAC ospita la partita tra musicisti e calciatori: sul campo verranno schierate aspirazioni, sogni, difficoltà, realtà delle due categorie così come raffigurato nel mondo sovvertito da Antonio Del Gaudio nel volume “Tutta l’orchestra minuto per minuto” edito da BoopenLED. In maniera ironica e surreale il musicista Del Gaudio, alla sua prima esperienza letteraria, crea un mondo sovvertito in cui l’idolo delle masse è il musicista Donamara; in cui il campionato più seguito e popolare è quello delle orchestre italiane, mentre i calciatori sono richiesti soltanto per allietare, con i loro palleggi, i matrimoni. A fare da arbitri, con l’autore, in questa presentazione sui generis il musicista e compositore Pasquale Scialò, il direttore editoriale BoopenLED, Aldo Putignano e il giornalista Gennaro Pasquariello. La serata sarà, inoltre, ritmata dai virtuosismi calcistici e musicali di Valerio Sgarra e Lorenzo Sorbo.

Tutta l’orchestra minuto per minuto/Antonio Del Gaudio/ Boopen LED/103 pagg./10 Euro

Due mondi apparentemente inconciliabili: quello del calcio e della musica, accomunati però dalla “passione” dell’autore e più in generale, dalla comune radice passionale che alimenta e motiva musicisti e calciatori. Un mondo raccontato alla rovescia, dove i musicisti si accaparrano privilegi, ovazioni e interesse della massa, mentre i calciatori sono costretti, per sbarcare il lunario, ad allietare i matrimoni con i loro palleggi.
“Il pregio del racconto – dice il giornalista e produttore musicale Renato Marengo nella sua prefazione al testo – sta nella credibilità della narrazione: assoli come dribbling, melodie come azioni, virtuosismi come parate, finali e crescendi come goal. Qui incredibilmente, è il calciatore a sentirsi frustrato e schiacciato dall’invadenza della cultura, e di contro è il musicista a godere (vivaddio!almeno nel sogno!) di ricchezze e privilegi.”
Con la creazione di questo mondo surreale, Del Gaudio solleva, con umorismo e leggerezza, un problema che attanaglia la maggior parte di coloro i quali dedicano la propria vita alla musica: non veder riconosciuti la propria professionalità e il proprio impegno a causa di ignoranza, pregiudizio o disinteresse.
Del Gaudio, musicista professionista e vincitore del Premio Giorgio Gaber nel 2008, sembra gridare dalle pagine del suo libro “lasciateci suonare, come noi sappiamo fare!”, per opporsi a quanti, ignari delle vaste possibilità espressive ed emozionali di uno strumento, costringono gli orchestrali a piegarsi al dio pop della musica usa e getta.


L’autore:
Antonio Del Gaudio diplomato in pianoforte, cantautore e musicista napoletano. È direttore didattico di una scuola di musica e responsabile artistico di Musicaeventi, cooperativa di musicisti professionisti apoletani. Nel 2008 vince il Premio Giorgio Gaber dove presenta un estratto del suo spettacolo di monologhi e canzoni dal titolo Modestamente…io muoio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©