Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro di Carlo Giordano: «Il mistero delle 366 fosse»


Presentazione del libro di Carlo Giordano: «Il mistero delle 366 fosse»
05/12/2011, 10:12

Presentazione del libro di Carlo Giordano IL MISTERO DELLE 366 FOSSE Martedì 6 dicembre 2011, ore 19.00 P.zza Trieste e Trento, angolo via Nardones Napoli Interverranno:  Noemi De Falco, speaker radiofonico  Luca Sepe, showman  Sarà presente l’autore

«Il teschio era posto esattamente al centro del blocco di piperno che sigillava la fossa segnalata con il numero 199.
La scelta non doveva essere stata casuale. Entrando nello stupendo giardino del cimitero delle 366 fosse, geniale opera del sommo architetto Gianbattista Fuga, la rigogliosa palma colpiva con immediatezza lo sguardo del visitatore. L’imponente fusto era piantato precisamente al centro del giardino. Solida e maestosa, la palma era ben aiutata dalle correnti di terra e di mare, che con placidi mulinelli rinfrescavano l'ampio cortile».

366 fosse, come i giorni di un anno bisestile.

Una Napoli dal fascino torbido, complice il cimitero progettato da Ferdinando Fuga per accogliere le fosse comuni.

Un ispettore completamente assorbito dal proprio lavoro, Matteo Molinari, che si trova a indagare su due casi paralleli e apparentemente distanti: una serie di misteriosi omicidi che hanno come bersaglio le prostitute della città e il ritrovamento di teschi con messaggi minatori contro la sua persona. E ancora Carmen, sua moglie, donna attraente nonostante i quarant’anni, abile giocatrice di burraco; e Giulia, loro figlia, adolescente sregolata.

Questi gli ingredienti per un thriller mozzafiato, ricco di colpi di scena, con personaggi tratteggiati con grande verosimiglianza e dal taglio eminentemente cinematografico.

Carlo Giordano nasce a Napoli 48 anni fa.

Speaker e autore radiofonico, da anni si occupa di comunicazione, sviluppo motivazionale e organizzazione di eventi.

Ama la sua città, nella parte illuminata dal sole come nelle sue zone d’ombra, ed è a Napoli che dedica il suo romanzo metropolitano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©