Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Tra i partecipanti al dibattito, anche Tommaso Nugnes

Presentazione del Libro di Marco Nonno: "Ecco la mia verità su Pianura"


.

Presentazione del Libro di Marco Nonno: 'Ecco la mia verità su Pianura'
22/04/2011, 13:04

Si è svolta questa mattina presso la sala multimediale Giorgio Nugnes del Comune di Napoli la presentazione del libro di Marco Nonno dal titolo "Pianura 2008: i giorni della monnezza, racconto controcorrente di una protesta popolare".
Oltre all'autore dell'opera sono intervenuti: il giornalista del Tg-5 Pierangelo Maurizio, i consiglieri comunali Ciro Signoriello, Luciano Schifone, Carlo Lamura, il consigliere provinciale Giovanni Bellerè, il consigliere di municipalità Angelo De Falco.
Inoltre, tra i partecipanti al dibattito anche Tommaso Nugnes, figlio di Giorgio Nugnes ed oggi candidato nella Municipalità di Pianura.
Negli interventi sono stati ricostruiti i giorni difficili dell'emergenza discarica del gennaio 2008, quando si ipotizzò di riaprire l'invaso di contrada Pisani per fronteggiare la crisi rifiuti che imperversava a Napoli ed in Campania.
Marco Nonno, consigliere comunale a Napoli, spiega: "Non ho fatto nulla di cui vergognarmi. Ho difeso il territorio ed il quartiere. Quella del gennaio 2008 fu una protesta legittima e sacrosanta di Pianura contro la scelta scellerata di riaprire la discarica dei Pisani, ormai chiusa da anni e nella quale per decenni sono stati smaltiti rifiuti di ogni genere. Quell'area non è stata mai bonificata e con quel tentativo di tornare a sversare ai Pisani si è cercato solo di assestare l'ennesimo schiaffo ad un territorio martoriato. Nel mio libro viene raccontato minuto dopo minuto quanto avvenne tra la fine del 2007 e l'inizio del 2008. L'opinione pubblica non conosce molti particolari inediti che vengono spiegati nell'opera. Per questo motivo ho deciso di pubblicarla, perché su Pianura e su quanto accadde circa 3 anni fa reputo utile compiere un'operazione verità".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©