Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro di Marengo su Lucio Battisti alla FNAC di NAPOLI


Presentazione del libro di Marengo su Lucio Battisti alla FNAC di NAPOLI
03/03/2011, 16:03

Lucio Battisti: la vera storia dell'intervista esclusiva (Coniglio Editore), raccoglie ricordi, segreti e parole di un lungo incontro tra Renato Marengo (nelle sue vesti di giornalista) e Lucio Battisti. Il racconto di quelle lontane ed affascinati vicende si dipana con linguaggio chiaro ed essenziale, coinvolgendo il lettore in un curioso viaggio nell’intimità, quasi mai sondabile, di un grande artista.

I ricordi di Marengo, spezzati ad arte dalle testimonianze di molti altri protagonisti della vicenda, ci arrivano in modo diretto, stimolando la curiosità non solo dei fan battistiani ma anche dei tanti che amano la buona musica, nel senso più allargato del termine.

Il libro è anche occasione per conoscere meglio lo stesso autore, quel Renato Marengo testimone e protagonista di un bel pezzo del pianeta musicale italiano degli ultimi decenni. Creatore del movimento noto come Naples Power, produttore di tantissimi grandi Artisti (tra cui Edoardo Bennato, Toni Esposito, Nuova Compagnia di Canto Popolare, Musicanova di Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Antonio Infantino, Opus Avantra, Luciano Cilio, Schoenberg Kabarett), direttore di svariate testate specializzate, collaboratore del “grande vecchio” della musica indipendente italiana, Gianni Sassi della Cramps.

Tra i curatori del leggendario Concerto per Demetrio Stratos, Marengo è anche autore di svariati libri come Song’e Napule (1998) e l’Enciclopedia del pop-rock napoletano (2003), entrambi redatti con Michael Pergolani, con il quale da 10 anni è autore e conduttore di DEMO, programma cult di Radio1 RAI dedicato al talent-scouting.

Alla FNAC di Napoli, il prossimo 9 marzo, Marengo presenterà il suo “Lucio Battisti” insieme al giornalista Alfredo D’Agnese e a Lino Vairetti degli Osanna. Alla serata interverranno anche alcuni ospiti musicali a sorpresa, legati alla tradizione partenopea tout court.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©