Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro Don Alfonso 1890


Presentazione del libro Don Alfonso 1890
13/02/2012, 10:02

Alla Feltrinelli I Libri e Musica Via S. Caterina a Chiaia, 23 Napoli Tel. 081.2405411  Mercoledì 15 febbraio – ore 18 Presentazione del libro Don Alfonso 1890 Sant'Agata sui due Golfi, Macao, Marrakech:  dal Mediterraneo al mondo - Gribaudo Editore - a cura di  Licia Granello Con l’autrice intervengono  Alfonso Iaccarino Livia Iaccarino Degustazione di vino offerta da Villa Matilde

Vera e propria icona dell’alta cucina mediterranea, Alfonso Iaccarino ha fatto del suo ristorante a Sant’Agata sui Due Golfi , nella Penisola sorrentina, un punto di riferimento per i gourmet provenienti da ogni parte del mondo. La sua filosofia si basa su due fondamentali concetti: altissima qualità delle materie prime, reperite presso piccoli produttori locali o coltivate con metodi biologici nella vicina tenuta Le Peracciole, di proprietà del ristorante, ed equilibrio tra la ricchissima tradizione gastronomica campana e uno spirito di innovazione curioso e creativo. Il valore aggiunto, poi, è la famiglia: il ristorante Don Alfonso 1890, come lascia intuire il nome, è legato da più di un secolo agli Iaccarino e ancora oggi i coniugi Alfonso e Livia ne sono l’anima, insieme ai figli Ernesto e Mario. Il volume esplora il mondo di Don Alfonso partendo proprio dalla famiglia, ai cui membri sono dedicati i primi quattro capitoli: in questa sezione si presenta la storia del locale e delle persone che l’hanno fatto crescere, trasformandolo gradualmente in un tempio della gastronomia. I successivi capitoli sono dedicati al presente e al futuro di Don Alfonso, ovvero alle diverse realtà di cui attualmente si occupa la famiglia Iaccarino: accanto alla sede storica di Sant’Agata sui Due Golfi , in costante evoluzione, in cui recentemente è stata creata una scuola di cucina, vi sono il ristorante di Marrakech, quello di Macao (forse il più celebre ristorante italiano dell’Estremo Oriente) e lo storico yacht Christina O. Ogni capitolo è completato da ricette, tutte illustrate da fotografie: i “piatti del cuore” dei membri della famiglia, le preparazioni storiche e le nuove creazioni che hanno conquistato l’apprezzamento internazionale.

Licia Granello, torinese trapiantata a Milano, si è occupata a lungo di calcio sulle pagine di “La Repubblica”, quotidiano per il quale lavora come inviato da trent’anni. Dopo aver raccontato le Olimpiadi di Sidney del 2000, ha lasciato lo sport per occuparsi a tempo pieno di alimentazione. Per “La Repubblica”, cura il paginone domenicale “I Sapori” e racconta i grandi eventi del cibo sulle pagine della cronaca nazionale. Dal 2007 insegna Comunicazione Enogastronomica all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Nel 2007 ha pubblicato Mai fragole a dicembre per Mondadori.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©