Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro "Pizzeria Inferno" di Michele Serio


Presentazione del libro 'Pizzeria Inferno' di Michele Serio
21/05/2012, 16:05

Ritorna la voce della Napoli nera. Ritorna — nella nuova edizione Homo Scrivens — un cult della produzione letteraria nazionale, già edito in numerosi Paesi europei. Pizzeria Inferno di Michele Serio è «un libro che non si lascia accantonare» come afferma nell’introduzione Valerio Evangelisti. L’anima cinica, spettrale di Napoli esce allo scoperto e sgretola ogni riferimento tradizionale. Un libro per palati forti, una penna incisiva, dotata dell’ironia amara di chi racconta di un sottosuolo arido e marcio che pulsa sotto la superficie e si confonde con essa. Ambientato in una Napoli abitata da diavoli, le anime dannate sulla terra e quelle dell’oltretomba si incrociano, vivi e morti si mescolano fino alla resa dei conti.



Pizzeria Inferno/Michele Serio/Homo Scrivens/Dieci/pp. 446/14 euro

Carla è una giovane agente pubblicitaria, separata da un marito nullafacente e innamorata di

un padre lontano. La sua vita viene totalmente stravolta quando, una notte, si sente palpeggiare da un’inquietante presenza. Pochi attimi d’attonita attesa, e Carla scopre di avere nel letto una presenza inconsueta: lo scheletro di un travestito.

Da quel momento, la città di Napoli e la realtà tutta assumeranno un aspetto grottesco e onirico, dove un ordine diverso da quello precostituito s’imporrà con regole nuove. Faranno presto ad accorgersene Martucci, ispettore colluso e cinico, e Angelo ‘o Cardillo, camorrista appassionato d’arte e di bambine, che vedranno vacillare le fondamenta del loro potere radicato nel disordine organizzato. A quel punto, non ci sarà più limite al possibile. In universo che non conosce più la distinzione tra buoni e cattivi, sogno e realtà, creature mai nate si trasformeranno in forme di vita senza precedenti, e i reietti della società troveranno una via sotterranea per risorgere con la forza e il vigore della giovinezza. In un percorso rocambolesco attraverso una brillante rappresentazione burlesca della società e dei suoi mostri, Pizzeria Inferno tratteggia le potenzialità dell’animo umano e la forza gratuita e istintiva dell’amore.



Michele Serio

vive e lavora a Napoli. Esordisce come narratore con La signora dei Lupi (Spirali), un fantasy a sfondo erotico. Dopo Pizzeria Inferno (Baldini Castoldi Dalai, 1994), successo editoriale internazionale qui riproposto in edizione aggiornata, ha pubblicato Nero Metropolitano (Dalai); Reporter di strada (L’ancora del Mediterraneo); il racconto Uguale (in Italia odia, Mondadori); il racconto La casa infestata (in 14 colpi al cuore, Mondadori); una raccolta di reportage Napoli corpo a corpo, manuale di sopravvivenza metropolitana (Marlin), Nel 2007 ha pubblicato La dote (Flaccovio). In Francia è in uscita l’ultimo racconto Natale Trans (in Treize Italie, (Metailié). I suoi romanzi sono tradotti in varie lingue. Dopo un inizio da musicista e autore teatrale, ha scritto programmi per la radio, per la televisione e sceneggiature cinematografiche. Collabora con numerosi quotidiani e riviste.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©