Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro 'Ricami Notturni" di Maria Grazia Porceddu


Presentazione del libro 'Ricami Notturni' di Maria Grazia Porceddu
25/04/2012, 08:04

Venerdì 27 aprile, alle ore 18.30, nel Salone Goccioloni delle terme telesine sarà presentato il libro 'Ricami Notturni, opera prima della giornalista-scrittice Maria Grazia Porceddu, pubblicata per i caratteri dalla casa editrice Melagrana. All'incontro parteciperanno Pasquale Carofano (sindaco di Telese Terme), Patrizia Tanzillo (consigliere delegato alla Cultura al Comune di Telese Terme), Carlo Falato (assessore alla Cultura Provincia di Benevento), Maria Pia Selvaggio (docente e scrittrice), Roberto Malinconico (presidente di Melagrana). In apertura e chiusura della presentazione l'attrice e regista teatrale Enza Di Caprio leggerà alcuni brani tratti dalla raccolta.



L'opera

L'opera ha una storia lunga e tortuosa. I singoli racconti e frammenti sono stati scritti dalla giovane autrice diversi anni fa, abbandonati e poi ripresi, rielaborati e ordinati in un’idea di raccolta. Frammenti e racconti ricalcano la passione dell'autrice per la letteratura gotica e le creature della notte, con la lieve e venefica solitudine e nostalgia che esse si portano dietro. Lo stesso titolo, 'Ricami Notturni', è tessuto sulla tela emozionale delle suggestioni che la notte ricalca. Una raccolta di racconti brevi e frammenti. Storie ‘spezzate’, ma unite lungo un unico filo conduttore che si concretizza nel binomio inscindibile di Amore & Morte. Atmosfere e suggestioni notturne che prendono forma in pensieri, emozioni, sensazioni, figure inquietanti e malinconiche, fragili ed estreme. Tanti protagonisti per un solo volto. Tante sfaccettature per un solo ‘punto di vista’. Nella notte, palcoscenico dove nascono e si realizzano storie e frammenti, vivono le creature più affascinanti e suggestive … fantasmi, streghe, vampiri…

La copertina è stata realizzata da Titti Del Vecchio.



L'autrice Maria Grazia Porceddu, dopo lunga esperienza di lavoro di redazione, da qualche anno si dedica completamente ad un giornalismo specializzato nel campo dell'arte (in particolare quella cinematografica e teatrale) e della letteratura. Ha curato la comunicazione di manifestazioni teatrali e letterarie di rilevanza nazionale. Cofondatrice del blog Sanniolife. "Ho un bel dire di Maria Grazia. Ella - il giudizio è della scrittrice Maria Pia Selvaggio - possiede e ravviva continuamente i "fuochi d'amore", giocando liricamente con le parole e tracciando rami di parabole. Nozioni pure, che si frantumano all'interno della persona umana, imbevendosi di misticità pagane e cristiane insieme. Riesce a glorificare la vanità sentimentale fino ad esorcizzarla e l'idolatria dell'essere amato si associa a passioni più astratte, che prevaricano la carne, fatta a brandelli dal fato... Lancinante il ricorso perpetuo al rischio e all'abuso tenebroso dell'eccesso, che esplode in litoti classiche secche e chirurgiche. Mariagrazia riesce a prevaricare l'ipocrisia dell'amore senza perderne né la classicità né il sentimento, anzi ci regala vaticini su fondigli di notti ebbre di vita e di morte.. .oscurità che ci confonde e cancella il tempo, annullandolo negli ululi liberi dei sogni".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©