Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del libro "Una Donna Ebrea: Hannah Arendt" di Pierpaolo P. Punturello


Presentazione del libro 'Una Donna Ebrea: Hannah Arendt' di Pierpaolo P. Punturello
09/07/2012, 10:07

Presso la Feltrinelli I Libri e Musica Via S. Caterina a Chiaia, 23 Napoli Tel. 081.2405411  Giovedì 12 luglio – ore 18 Presentazione del libro Una Donna Ebrea: Hannah Arendt di Pierpaolo P. Punturello - Luciano Editore -  Con l’autore intervengono Ottavio Di Grazia Francesco Lucrezi Stefano Manferlotti Renata Viti Cavaliere Introduce e modera Giuseppe Reale

La comprensione della singolarità e della precarietà della cosiddetta simbiosi ebraico-tedesca è senza dubbio necessaria, per cogliere tutte le influenze che uomini come Franz Kafka, Franz Rosenzweig, Hermann Cohen e Walter Benjamin hanno avuto sull’intera cultura europea. Non è possibile studiare gran parte del pensiero europeo, se non si prova a comprendere il tentativo - quasi assillante - di integrazione o assimilazione che gli ebrei hanno messo in atto. Non possiamo spiegare la nascita del sionismo, la fondazione dello stato di Israele e anche i suoi attuali problemi, se non ci domandiamo quale fosse il mondo di Theodor Herzl, se non illuminiamo il background europeo di gran parte dei cittadini dell'odierno Stato di Israele: una nazione che affonda molte sue radici in una Europa spazzata via dal nazismo e che ha proiettato, sin dalla sua fondazione, il proprio futuro nel Vicino Oriente.

Seguire il paradigma della storia degli ebrei tedeschi sarà, quindi, un percorso obbligato, per comprendere gran parte della storia ebraica del mondo occidentale, analizzata attraverso la disillusa analisi di Hannah Arendt.

Pierpaolo Pinhas Punturello - nato a Napoli nel 1977 - affianca agli studi universitari presso l'Istituto Universitario Orientale, gli studi rabbinici con il suo maestro Rav Giuseppe Laras, Presidente Emerito dell’Assemblea Rabbinica Italiana e presso istituti rabbinici israeliani: il Bet Midrash Sefardi di Gerusalemme, il Machon Amiel diretto da Rav Eliahu Birnbaum e la Yeshivat HaMivtar di Efrat sotto la guida di una delle voci leader del mondo ebraico ortodosso moderno Rav Shlomo Riskin. Ha servito come rabbino la Comunità Ebraica di Napoli; oggi lavora come traduttore ed insegnante e collabora con la rivista Shalom.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©