Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Presentazione del volume memorie del Sannazaro


Presentazione del volume memorie del Sannazaro
10/10/2011, 09:10

“ Anche un’occasione per rilanciare l’associazione ex allievi del Sannazaro – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, annunciando la sua partecipazione quale ex allievo alla manifestazione che si terrà domenica 9 ottobre, alle 9,30 all’American Hall in via Tito Angelini al Vomero, per la presentazione del volume “ Memorie del Sannazaro “ dal 1950 al 1980 -. Proporrò la mia candidatura alla presidenza per far rinascere un’associazione da troppo tempo silente. Tra gli obiettivi prioritari quello di una sede funzionale e funzionante all’interno del plesso scolastico e l’organizzazione di una serie di momenti d’incontro e di confronto tra gli ex allievi e gli attuali studenti del prestigioso liceo vomerese. Ma il programma è molto più vasto e verrà esposto nel mio intervento in occasione dell’evento “.

Capodanno è stato allievo del prestigioso liceo classico “J. Sannazaro” nei primi anni ’60, nella sezione B, una delle poche sezioni miste del liceo. Tra i suoi docenti sicuramente il nome più conosciuto e ricordato è quello della prof.ssa Maria Girosi, insegnante di storia dell’arte, scomparsa di recente dopo aver educato tre generazioni di studenti.

“ Ci sono tanti ricordi legati a quegli anni, quando non esistevano i comitati studenteschi ed ai ragazzi si chiedeva solo di studiare – afferma Capodanno -. Eppure un gruppetto di noi riusciva, senza intaccare minimamente il rendimento scolastico, ad organizzare anche iniziative extrascolastiche. Personalmente attraverso il mio primo comitato, fondato quando ancora ero in quinta ginnasiale, organizzavo le prime gite scolastiche. Inoltre affiancai al tradizionale Mac P, il “ballo di Natale” e il “ballo di Carnevale”, che si svolgevano in un noto ristorante del Vomero, per un brindisi augurale tra gli studenti ed i docenti alla vigilia delle rispettive festività “.

“ Di quegli anni anche un’iniziativa editoriale, con la diffusione nelle scuole di Napoli e provincia del giornale scolastico “Boom”, la voce della gioventù, che vide la luce nell’anno 1964 ( foto della copertina allegata ) – prosegue Capodanno -. Direttore della testata era Nicola Squitieri, mentre io rivestivo la carica di vice redattore capo avendo come caporedattore Settimio di Salvo. Amministratore era Enrico di Salvo ed ispettore Fabio Donato. Tutti allora studenti delle scuole superiori partenopee “.

“ Tra i miei compagni di classe della III B, dell’anno scolastico 1964/65, tanti i nomi di studenti che, grazie agli insegnamenti e all’impegno profuso, avrebbero poi raggiunto ambiziosi traguardi – puntualizza Capodanno -. Tra gli altri l’attuale prefetto Michele Lepri Gallerano, i docenti universitari Sandro Santorelli e Biagio Cillo, i magistrati Vincenzo Romis ed Alfredo Fino ed il critico cinematografico nonché docente universitario Valerio Caprara, con il quale in quegli anni iniziò un’amicizia che, a distanza di mezzo secolo, continua, rinnovandosi con quella dei rispettivi figli “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©