Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L’alpinista entrerà nel cratere del Vesuvio

Presentazione dell’evento "Tom Perry, sul Vesuvio"


.

Presentazione dell’evento 'Tom Perry, sul Vesuvio'
24/07/2010, 11:07


NAPOLI - Presso la sala Cirillo di Palazzo Matteotti, alla presenza del presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, e del presidente del consiglio Provinciale di Napoli, Luigi Rispoli, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della performance "Tom Perry, sul Vesuvio". Antonio Peretti, in arte "Tom Perry", è un alpinista italiano, che conta al suo attivo un gran numero di scalate sulle vette montuose più alte del mondo, quali: il Kilimangiaro in Africa, o il Licancabur e il Nevado Sajama in Bolivia. Tom Perry, è anche soprannominato l’alpinista scalzo, proprio perché la maggior parte delle sue performance sono state fatte a piedi nudi. Il presidente del consiglio della Provincia di Vicenza, Valter Gasparotto, e quello di Napoli, Luigi Rispoli, sono i promotori dell’evento che vuole porre Napoli al centro dell’attenzione, come città unica al mondo, che secondo Tom Perry: "Troppo spesso non è considera a sufficienza e relegata dalle cronache a ruolo di pattumiera, meritando invece, una dignità pari alle grandi città d’arte". La performance consisterà nel percorrere a piedi nudi i bordi del cratere fino ad arrivare al centro del cono. Luigi Cesaro ha poi definito Tom Perry, ambasciatore del mondo, ed ha ricordato le difficoltà dell’impresa fatta a piedi nudi. Ed ha poi aggiunto: "Grazie ad iniziative come questa Napoli si fa conoscere nel mondo per il suo patrimonio e non per le cose negative". Luigi Rispoli ha infine sottolineato che: "le performance di Tom Perry, sono legate ad un filo conduttore, quello di avvicinare l’uomo alla natura".

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©