Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Presepi Napoletani del Settecento alla Sala Dione, Galleria del Mare Napoli


Presepi Napoletani del Settecento alla Sala Dione, Galleria del Mare Napoli
05/12/2011, 11:12

L’arte presepiale rappresenta la forma artistica più significativa del ‘700 napoletano, ma anche un importante documento della cultura e della vita quotidiana della città. Ecco perché il Centro Ricerche e Studi sul Presepe Napoletano, un istituto di nuova costituzione, ma di vecchissima tradizione, sotto la direzione artistica di Umberto Grillo, da anni riunisce studiosi ed esperti del Presepe, studiando questo fenomeno in tutti i suoi aspetti: antropologico, religioso, e culturale. In collaborazione con il Museo ARCA di Napoli (Museo d’Arte Religiosa Contemporanea) con cui è stato stipulato un protocollo di collaborazione, si inaugura mercoledì 7 dicembre alle ore 17 in Galleria del Mare, una singolare mostra con l’obiettivo di far conoscere alle nuove generazioni l’arte presepiale, che non si deve considerare solo come artigianato locale, ma un grande patrimonio per la cultura di Napoli. Alla mostra saranno esposte circa 30 opere, tutte di grande pregio realizzate da illustri artisti tra cui Luciano Testa, Gianluca Buonocore, Susi Gatto, Luigi Baia, Vincenzo Ammatura. La Galleria è location accattivante, glamour e innovativa al centro di Napoli dove lo shopping è la parola d’ordine, con oltre 50 negozi e outlet del Consorzio Commercianti, qui in Sala Dione del centro congressi, si terrà la conferenza sul presepe napoletano del ‘700 dal titolo “Origini storia e cultura”, alle ore 17 del 7 dicembre, per presentare l’evento, con gli interventi di Nicola Coccia, Presidente Terminal Napoli spa, Umberto Grillo Presidente Centro di ricerche e studi sul Presepe Napoletano, Giuseppe Reale, ordinario di Storia dell’Oriente Mediterraneo Università di Salerno, il Professor Pasquale Giustiniani Ordinario Storia dell’Oriente Mediterraneo Università di Filosofia Salerno, e Mimma Sardella, storico dell’arte Soprintendenza di Napoli. Mentre in collegamento skipe, interverranno lo scrittore Marcello D’Orta ed il rabbino della comunità ebraica napoletana Pierpaolo Punturello. Contemporaneamente, altre mostre gemellate con l’esposizione di Napoli ed organizzate sempre dal Centro Studi sul Presepe Napoletano si terranno a Ercolano, in Villa Campolieto e a Fisciano, presso le sale dell’Ateneo salernitano.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©