Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Presto in gara aperta 5 frequenze per il digitale


Presto in gara aperta 5 frequenze per il digitale
08/04/2009, 12:04

L'AGCOM ha stabilito che dovranno essere messe all'asta, con una gara pubblica, cinque frequenze che le emittenti maggiori devono mettere a disposizione, visto che stanno passando al digitale terrestre. Le cinque frequenze verranno divise in due lotti: il primo lotto, composto da tre frequenze, riservato a chi non ha già almeno due canali sul digitale (in pratica verranno esclusi Rai e Mediaset); l'altro composto di due frequenze, libero a tutti. Anche se ciascun operatore non potrà avere più di cinque frequenze.
Salvo che non ci si trova con i dati. Ogni canale contiene 5 frequenze digitali; il 40% di queste frequenze dovrebbero essere date a terzi. Solo che i 7 canali nazionali (Rai, Mediaset e La7) sarebbero 35 frequenze, di cui 14 andrebbero a terzi. Allora come mai solo 5 ne vengono messe all'asta?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©