Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Progetto Scuola: step nell’iter del PUC di Marcianise


Progetto Scuola: step nell’iter del PUC di Marcianise
13/10/2010, 10:10


MARCIANISE (Ce) - Nella sala della biblioteca comunale con un parterre molto qualificato si è tenuto il convegno dal titolo “Progetto Scuola: step nell’iter del PUC di Marcianise”. L’incontro ha segnato il rilancio della procedura per la definizione della bozza del nuovo PUC di Marcianise. Ha aperto i lavori il Sindaco di Marcianise Antonio Tartaglione che, salutando i partecipanti, ha manifestato la volontà dell’Amministrazione di rilanciare l’attività di redazione del nuovo PUC di Marcianise. Sono seguiti i saluti dei segretari dei partiti della coalizione, Giovanni Russo UDC, Vincenzo Sagliano PDL e Enrico Tartaglione PL i quali sullo stesso indirizzo hanno manifestato a dare ciascuno il contributo politico all’attività progettuale. Il coordinamento dei lavori è stato affidato a Ciro Costagliola già assessore al Territorio che, nella relazione “Migliorare la vivibilità: obiettivo per il futuro di Marcianise” ha ripercorso l’iter avviato ed articolato in tre fasi: la prima fase che si è chiusa con il convegno dove vengono presentate le conclusioni del progetto scuola. La seconda fase in itinere, “Concorso di idee per la progettazione di un comparto urbanistico per la realizzazione di un quartiere residenziale con edilizia abitativa di alta qualità”, -bando in scadenza il 15 novembre-, a cui seguirà l’“Avviso pubblico per l’acquisizione della disponibilità da parte dei cittadini, proprietari di aree idonee nel centro abitato, alla cessione di suoli nudi finalizzata all’arricchimento del patrimonio pubblico, mediante la trasmigrazione volumetrica verso l’area di cui al comparto urbanistico da realizzarsi”. Completate le tre fasi, ha dichiarato Costagliola, l’amministrazione avrà tutti i dati per stilare la bozza di un “Piano perequativo” che conterrà tutti gli elementi raccolti in un anno di lavoro. L’Assessore all’Urbanistica Francesco Zinzi con la relazione “Verso la definizione della bozza del Nuovo PUC”, ha ribadito l’esigenza di procedere con celerità, affinché la Città possa dotarsi di uno strumento urbanistico adeguato ai tempi di oggi. Centrale l’intervento della coordinatrice del progetto scuola Antonella D’Avanzo, disegniamo insieme il futuro della nostra città con la presentazione dei risultati del lavoro. Significativa la lettura dei dati scaturiti dai questionari somministrati ai giovani che hanno partecipato al progetto: sicurezza e sostenibilità sono i termini maggiormente usati dai giovani. Loreto Colombo capogruppo progettista del Piano ha conversato con la platea sulla prospettiva del nuovo PUC, e con chiarezza e semplicità ha dato indicazioni sullo stato dei lavori con le strade da percorrere per migliorare la vivibilità della città, con la definizione di un P.U.C. che introdurrà elementi di innovazione, quali il risparmio energetico, l’impiego di tecniche di bioarchitettura, l’impiego di sistemi costruttivi ad elevato contenuto tecnologico. Interessante il dibattito a cui sono seguite le conclusioni del Presidente della Provincia di Caserta Domenico Zinzi. “Abbiamo di recente presentato il PTCP, -ha dichiarato il Presidente-, e daremo il massimo impulso affinché si approvi in tempi brevi lo strumento urbanistico provinciale che servirà da indirizzo ai comuni per la pianificazione su scala locale. Il risparmio dei suoli e lo sviluppo sostenibile sono alla base del PTCP; saremo vigili per indirizzare la pianificazione nella direzione di una sostenibilità ambientale evitando speculazioni ed interventi non in linea con la difesa dei suoli e dell’ambiente”. Si è passati alla premiazione del concorso: “Miglioriamo la vivibilità della città di Marcianise” dove la preside Emma Marchitto dell’Istituto Novelli con il lavoro “L’esedra del giardino all’italiana di Palazzo Novelli: un’emergenza storica ed artistica da salvare” ed il preside Francesco Piccolo dell’Istituto Comprensivo Aldo Moro con il lavoro “Il PEDIBUS” hanno ritirato una targa di premiazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©