Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Programma fine settimana | Impro Teatro Festival


Programma fine settimana | Impro Teatro Festival
10/07/2013, 09:37

NAPOLI - Dall'8 al 29 luglio, prima edizione di “IMPRO TEATRO FESTIVAL”, a cura di Improteatro. La rassegna coinvolgerà diversi luoghi del territorio campano. A NAPOLI, sede dell'associazione Coffee Brecht, si riuniranno compagnie provenienti da diverse città italiane (Roma, Padova, Torino, Chianciano Terme), con più di 50 attori, per proseguire il tour teatrale alla volta di BACOLI, MERCOGLIANO, PROCIDA, e fare ritorno, infine, nel capoluogo partenopeo, dove, il 29 luglio, andranno in scena ben due spettacoli di chiusura.

APPUNTAMENTI I^ SETTIMANA (8-14 luglio)

Venerdì 12 luglio, ore 21.15, al Cast Cafè di Bacoli (Napoli), la compagnia Improteatro in "IMPRÒ".
In scena: Fabio Maccioni, Marco Bonfanti, Mariadele Attanasio (ROSSI) VS Mari Rinaldi, Renato Preziuso, Pamela Losacco (NERI).

IMPRÒ - E' il grande spettacolo di improvvisazione teatrale, che riunisce in sé il meglio dei più celebri format internazionali. Imprò mantiene il concetto della sfida teatrale di format già noti come il Match d’improvvisazione Teatrale e il Theatresports ma vi aggiunge molta più spettacolarità, una cornice frizzante e divertente, un Notaio ancora più puntiglioso e massima interazione con il pubblico. Ogni volta 2 squadre (compagnie) di improvvisatori cercheranno di aggiudicarsi il punteggio maggiore e quindi la vittoria, improvvisando su temi, generi teatrali e “games” suggeriti dal pubblico. Un giudice di gara (notaio) aggiungerà delle limitazioni e/o difficoltà. Le improvvisazioni possono essere di più tipi: miste, sfide, jocker e short. ?La lunghezza di ogni improvvisazione può o meno essere determinata dal giudice prima dell’inizio oppure durante l’improvvisazione stessa. Alla fine di ogni improvvisazione il pubblico assegnerà 1, 3 o 5 punti ad ogni squadra, con appositi cartoncini. Nessuna squadra potrà cantare vittoria fino all’ultima improvvisazione perché il giudice di gara potrà infliggere delle penalità da 1 o 2 punti per condotta di gara scorretta e se la penalità è personale, l’improvvisatore sarà interdetto dalla scena per tutta la durata dell’improvvisazione successiva.

Sabato 13 luglio, ore 22.00, alle Grotte Blu di Procida (Porto), il terzo spettacolo della settimana, "IMPROJAM" della compagnia Improteatro.
In scena: Fabio Maccioni, Mariadele Attanasio, Maria Rinaldi, Renato Preziuso.

IMPROJAM - Parole, situazioni e luoghi diventano il seme per le storie improvvisate dagli attori in un susseguirsi di stili divertenti e coinvolgenti.? Le improvvisazioni traggono origine dai suggerimenti del pubblico. L’utilizzo di schemi improvvisativi differenti (narrazione, monologo, canzone, espressione corporea, ecc.) si traduce in una vasta gamma di linguaggi teatrali, adattabili di volta in volta alla situazione e all’ambiente in cui si agisce. Fiabe e storie improvvisate, giochi teatrali, l’uso continuo dei suggerimenti proposti, terranno gli spettatori in continua attenzione di un evento irripetibile perché improvvisato. Gli attori saranno costantemente messi in difficoltà e stimolati dal pubblico nel corso di una performance teatrale davvero senza rete.

Quarto e ultimo appuntamento della I^ settimana di Impro Teatro Festival, domenica 14 luglio, ore 19.00, al 99 posti di Mercogliano (Av), con la compagnia CambiScena, in "PROVA GENERALE".
In scena: Lucio Bustaffa, Claudio Gafà, Paolo Facco, Andrea Masiero, Giorgia Mazzucato, Leonardo Ruvolo, Francesco Fontanieri, Grazia Generali e Paolo Canuto.

PROVA GENERALE - Un gruppo di attori allo sbaraglio è guidato da un regista fuori dalle righe, ma del tutto convinto di avere in sé l'altissima arte del teatro. Lo scopo è mettere in scena uno spettacolo che non esiste, che non ha ancora un titolo, che non ha scenografia o costumi pronti. Un produttore ha scelto però di finanziarlo, quindi la prova generale si farà. Lo spettacolo parte da un titolo dato dal pubblico, per costruirsi a seguire con situazioni, personaggi e ambienti ogni volta improvvisati sulle indicazioni dello stravagante regista. Egli chiederà modifiche inaspettate e soluzioni divertenti per guidare il destino di questo spettacolo che non andrà mai in scena, ma resterà per sempre una Prova Generale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©