Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Psicologia della Gestal: a Busto Arsizio due laboratori


Psicologia della Gestal: a Busto Arsizio due laboratori
12/11/2010, 09:11


BUSTO ARSIZIO (Va) - Il teatro e la scrittura creativa sono i mezzi attraverso cui si può tornare in contatto profondo con se stessi e risolvere i conflitti che ci affliggono. L'arte permette di trovare un nuovo profondo punto di contatto con se stessi, di aggirare i limiti che normalmente ci imponiamo, di fare esperienza di nuovi modi di comportarsi. Una volta fatta l'esperienza, potremo decidere se questi comportamenti fanno per noi o meno, se sono esportabili nella nostra quotidianità oppure no, ma in ogni caso ci scopriremo più ricchi. Lo psicoterapeuta Giovanni Porta, membro dell'associazione "Psicologia e Salute" di Roma, romano d'adozione, torna nella sua terra natia, per tenere due laboratori a Busto Arsizio (Va) il 20 e 21 novembre, sulla psicologia della Gestald. "Ritengo che ci voglia coraggio per iniziare un percorso di crescita personale: mettersi in discussione, guardarsi allo specchio, accettare di essere aiutati. - spiega lo psicoterapeuta Giovanni Porta - Di solito si inizia alla fine di un rapporto importante, in un momento di crisi personale o per un lutto, quando la sofferenza è più intensa. La prima reazione di fronte al dolore è tentare di evitarlo, cercare di trovare una soluzione immediata. Pur di evitare il dolore siamo disposti a tutto, magari anche a far tacere delle parti di noi. Terapia è ricontattare lati di sé che si erano dimenticati. E' stupefacente come questo contatto produca grandi energie, che danno la possibilità di mettere in atto comportamenti nuovi e di respirare un'aria diversa".
Sabato 20 e domenica 21 novembre, presso il Centro Margotta e Talea di via Rossini, al civico 3 a Busto Arsizio (Va), si potrà incontrare lo psicoterapeuta Giovanni Porta come conduttore di due laboratori di crescita personale. Il primo appuntamento è fissato per sabato 20 novembre dalle ore 9,30 alle 18, è incentrato sull'amore: "Ah, l'amore, l'amore.." un percorso per entrare in contatto con i propri sogni, desideri , speranze e illusioni in fatto di amore. Quali sono i miei bisogni, cosa sono pronto ad offrire nel rapporto, che significa per me "amare"? Esiste il partner ideale?
Il secondo si terrà domenica 21 novembre sempre dalle 9,30 alle 18. Tratta del proprio vissuto personale: "Riscrivi la tua storia". Noi siamo i narratori della nostra vita: vivendo ci raccontiamo una storia che può essere interessante o noiosa. Dipende da noi. Il laboratorio è un'occasione per uscire dall'abituale modo di vedersi, per sperimentare nuove forme di narrazione esistenziale, per diventare protagonisti di una storia che ci appassioni.
I laboratori si svolgeranno in gruppo, un elemento fondamentale nelle esperienze di crescita personale. I lavori si svolgono in un contesto accogliente e protetto, in cui ogni persona ha la possibilità di esprimere come si sente, cosa desidera e fino a che punto decide di spingersi, senza essere giudicata per quanto sta provando e per le proprie difficoltà. La mia esperienza di conduttore è che una delle dimensioni maggiormente terapeutiche dei lavori di questo tipo sia la sensazione di essere accolti, accettati e rispettati in quanto individui unici, è l'esperienza che potersi esprimere per quello che si è, senza doversi ogni volta auto-censurare, è possibile. Possibile, e bellissimo.
Costi di iscrizione: 80 euro più Iva per la singola giornata e 140 più Iva per l'intero week end.
Info per iscrizioni: centromargottaetalea@gmail.com, cell. 349.7843623.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©