Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Qualiano, scuola e sicurezza: doppio appuntamento in Villa comunale


Qualiano, scuola e sicurezza: doppio appuntamento in Villa comunale
19/09/2013, 13:26

QUALIANO - “L’impegno a fornire ai giovani della nostra città gli strumenti, per comprendere e decidere il proprio comportamento, è un dovere preciso di questa Amministrazione e lo perseguiamo costantemente, anche attraverso queste importanti iniziative”. Il sindaco di Qualiano, Ludovico De Luca, commenta il varo di due iniziative, che avranno luogo nel week-end del 28 e 29 Settembre.  
Il duplice appuntamento in Villa comunale ruota, infatti,  intorno ai giovani ed alla famiglia. Le iniziative “Io ci Casco” e “Scambio del libro scolastico usato”, sono rivolte essenzialmente ai giovani ed hanno una grande valenza sociale e culturale.
Ambo le iniziative si inseriscono nella prima edizione di “Qualiano incontra” il cui tema varia di volta in volta anche se il leit motiv riguarda sempre il sociale, i giovani, la gioia di esserci anche nel sano divertimento. Abbinato alla manifestazione “Io ci Casco”, un moto incontro con scintillanti due ruote e centauri, che istruiranno alla guida responsabile  ed all’uso del casco.
Cerchiamo di parlare ai giovani con il linguaggio dei giovani attraverso le loro passioni. – sottolinea l’assessore allo Sport, Venturino CerquaCi auguriamo che l’esperienza dei centauri che guidano moto potenti nel rispetto delle norme di sicurezza, possa invogliare i nostri giovani ad indossare sempre il casco e ad essere prudenti, perché la vita è la cosa più importante. Purtroppo Qualiano ha pagato un tributo enorme in giovani vite perse sulle strade”.
Lo “Scambio del libro scolastico usato”, invece, interessando sempre i giovani, punta al risparmio, per le famiglie, che ad ogni inizio d’anno scolastico sono costrette ad onerose spese, per permettere ai propri ragazzi l’istruzione dell’obbligo. L’iniziativa promossa, permetterà agli studenti delle scuole Medie inferiori e Superiori presenti sul territorio comunale, e quindi alle loro famiglie, di scambiare i libri di testo usati con un notevole risparmio. Al di là di tutto ciò non è da sottovalutare il messaggio che  passa ai più giovani che vengono educati al rispetto del libro e della sua vita.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©