Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Ultimo cd firmato dal musicista napoletano

“Questione Meridionale” di Eugenio Bennato al Rising Love


“Questione Meridionale” di Eugenio Bennato al Rising Love
19/02/2013, 12:14

ROMA - Questione Meridionale è il titolo dell’ultimo cd firmato dal musicista napoletano Eugenio Bennato che presenterà dal vivo venerdì 22 febbraio alle ore 22.00 al Rising Love.  Tra musica popolare e cantautorato il cantautore ha scritto cose riguardanti vari momenti della storia presente che ha vissuto direttamente, e della storia del passato che ha appreso attraverso ricostruzioni e ricerca di tracce. Riaffiorano così alla sua mente e alla sua immaginazione i volti e le storie di personaggi maledetti, uccisi e cancellati dalla storia, come Ninco Nanco e Michelina De Cesare, combattenti meridionali abbattuti dall’esercito sabaudo al tempo dell’Unità d’Italia, che avevano osato contrapporsi alla campagna militare sicuramente irrispettosa e ignorante delle istanze della cultura diversa dei contadini del Sud. E la storia dei briganti si collega a una storia del presente, per esempio alla straordinaria storia dell’”onda verde” della primavera araba, che rappresenta un fatto nuovo e inatteso che ha avuto la potenza di avviare un cambiamento epocale. Dopo un concerto a Casablanca nel febbraio 2011, Bennato ha deciso di parlare di un Sud che finalmente si muove, di una nuova gioventù che da sola si prende le cose che le spettano, e ha dedicato una ballata alla giovane pianista iraniana Neda Soltan, uccisa nel luglio 2009 da un cecchino che l’ha colpita mentre pacificamente sfilava in una manifestazione a Teheran, per la strada; quella drammatica scena, rimandata via internet, ha rappresentato la prima scintilla di una grande rivolta. E oggi queste storie estreme del presente e del passato rientrano nel ritmo aggregante di una comunicazione musicale che culmina nella festa: sono le feste delle piazze del sud Italia (a cui ha dedicato il brano “Balla la nuova Italia”) e di tante piazze del mondo che lanciano i loro segnali di una scelta spontanea e alternativa. Sul palco Ezio Lambiase (chitarra e chitarra elettrica), Stefano Simonetta (basso), Chiara Carnevale (percussioni), Sonia Totaro (voce e ballo).
 

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©