Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Racconti del borgo: itinerario con letture teatralizzate e dolce sosta al borgo di casertavecchia


Racconti del borgo: itinerario con letture teatralizzate e dolce sosta al borgo di casertavecchia
05/01/2012, 11:01

Tra vicoli, cortili, antiche mura medievali e imponenti palazzi signorili, si inerpica l’affasciante borgo di Casertavecchia, le cui origini si attestano al lontano 860 d.c.
Un luogo che ispira passione per storiche ambientazioni, quelle di dame e cavalieri, di ricchi feudatari, di appassionate figure popolari e di un clero maestoso.
Sabato 7 gennaio dalle ore 15:00 l’intero borgo diverrà location naturale di un racconto antico, tra narrazione, notizie storiche e gusto, il pubblico partecipante potrà rivivere storiche emozioni legate all’accogliente architettura della cittadina e a lontani racconti medievali.

Il percorso, organizzato dalla agenzia Idraincoming e dall’associazione Siti Reali Onlus, avrà inizio con la visita guidata per le vie del borgo, passando per il Duomo risalente al 1100 d.c. dalla maestosa facciata in tufo lavico e la classica pianta interna a forma di Croce Latina, per la chiesetta dell’Annunziata, fino ad arrivare al Castello, originariamente una fortezza per difendere la vallata.
La visita guidata si fonderà all’emozione narrata quando l’attore Enzo Varone, nella chiesetta dell’Annunziata e successivamente nel salone interno del Castello renderà il pubblico partecipe di due antichi racconti tratti dal Decamerone di Boccaccio e dai Racconti di Canterbury di Chaucer.
Opere medievali in cui i personaggi protagonisti narravano novelle di taglio spesso umoristico e attraverso le quali gli autori rappresentavano la vita di tutti i giorni nella sua grande varietà di tipi umani, di atteggiamenti morali e psicologici, di virtù e di vizi. I racconti spesso narravano di amori e passioni, magie e sortilegi, dove personaggi mitologi, coraggiosi cavalieri e dame cortesi divenivano lo strumento per affascinare l’ascoltatore ma anche per impartire lezioni morali.
L’itinerario terminerà con una sosta dolce presso il salone interno del Castello.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©