Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

“Radici contemporanee”: questo il tema scelto per il Premio Primal Energy 2012


“Radici contemporanee”: questo il tema scelto per il Premio Primal Energy 2012
07/08/2012, 16:01

In questa edizione anche una nuova sezione dedicata ai giovani artisti residenti nel Comune di Orbetello

Artisti fatevi avanti: sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Premio Primal Energy, concorso internazionale di arte contemporanea che nasce in Maremma per scoprire e promuovere i più interessanti talenti artistici del panorama italiano e estero. C’è tempo fino al 25 novembre per partecipare.

Quest’anno il Premio ha come tema “Radici Contemporanee - Materiali, tecniche e simboli del passato nelle espressioni artistiche del contemporaneo”. È possibile partecipare anche con più opere. Verrà data importanza al significato e all'uso dei materiali  che appartengono alla grande tradizione dei nostri avi e, al contempo, sono materia fondante delle espressioni artistiche del contemporaneo: pietra, ferro, rame, metalli, argilla, legno, tessuti, cuoio. Un viaggio nel tempo per sperimentare nuove contaminazioni tra materiali, tecniche e culture diverse. Sarà prediletto un tipo di ricerca che sappia spingersi oltre gli stereotipi della rappresentazione tradizionale e suggerire l’intuizione di un proprio linguaggio, una sperimentazione artistica, originale e innovativa, sospesa tra passato e futuro. Le discipline ammesse sono fotografia, pittura, scultura, ceramica, installazioni, arti applicate, design; ma anche tecniche miste, così come arte digitale, computer grafica, app del tipo Instagram e tutto ciò che può nascere dalla creatività e dalla libertà stilistica tecnica ed espressiva degli artisti.

Primal Energy è ideato e promosso dalla curatrice d’arte Alessandra Barberini per Gad Art Factory, con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Grosseto, Comune di Orbetello, Camera di Commercio di Grosseto, Sistema Museale Musei di Maremma e fa parte del circuito provinciale Mic – Maremma in Contemporanea. 

“Il concorso – spiega  Alessandra Barberini – offre, a tutti coloro che conducono un certo tipo di sperimentazione artistica, l’opportunità di emergere in un contesto internazionale e comunicare il proprio mondo interiore. Inoltre permetterà loro di partecipare attivamente alla costruzione, edizione dopo edizione, di un team creativo eterogeneo che fa ricerca sul rapporto tra arte e territorio. Grande visibilità verrà data agli artisti in concorso, a partire dai 20 finalisti, selezionati da una giuria di esperti provenienti dal mondo dell’arte, del giornalismo e dell’imprenditoria, che a dicembre saranno coinvolti nella grande mostra collettiva ospitata per il secondo anno nella suggestiva cornice della Polveriera Guzman, sede del Museo Archeologico di Orbetello.”

Al vincitore dell’edizione 2012 andranno un premio in denaro di 1000 euro, la comunicazione e diffusione dei risultati sui mass-media nazionali, a partire da Next Exit, media partner del progetto. 

“Ma il premio più ambito – continua Alessandra Barberini - è l’invito ufficiale, quale protagonista, a far parte del team di artisti ospitati in residenza sul territorio, dal cui contatto e ispirazione scaturirà uno dei progetti artistici inseriti nella mostra-evento dell’edizione targata 2013. Quest’anno, per rendere omaggio alla città che ci ospita, abbiamo riservato un’attenzione particolare ai giovani creativi under 35 residenti nel Comune di Orbetello, che potranno iscriversi gratuitamente al Premio. Sono tante, quindi, le opportunità offerte da un progetto che si conferma come un qualificato ed efficace strumento di comunicazione e coinvolgimento per un intero territorio.”

Caratteristica, questa, che è stata colta ed apprezzata dal Presidente della Camera di Commercio di Grosseto, Giovanni Lamioni, che ha concesso alla manifestazione il patrocinio camerale, oltre alla disponibilità personale di far parte della giuria di premiazione, in segno di apertura e nella previsione di una più stretta collaborazione futura. 

“Dopo il successo di critica e di pubblico della mostra principale ‘Dal Concetto alla Forma’, evento clou di Primal Energy 2012 – dichiara Monica Paffetti, sindaco di Orbetello  - siamo lieti di accogliere al museo la seconda parte del progetto con il Premio 2012, già tenuto a battesimo lo scorso anno, a conferma della condivisione profonda del lavoro e dell’apertura della nostra città all’arte e alla cultura di qualità. Primal Energy è un’idea di grande valore che ci consente di promuovere il territorio a tuttotondo: dall’arte, ai luoghi storici, ai sapori”.

“È un esempio di eccellenza – aggiunge Cinzia Tacconi, assessore provinciale alla Cultura –: Primal Energy è uno dei progetti del circuito Mic, promosso dalla Provincia per caratterizzare il territorio sull’arte contemporanea, che ha dimostrato come, nonostante le difficoltà legate alle poche risorse a disposizione, sia possibile fare cultura cercando sinergie tra pubblico e privato, puntando sulla qualità di progetti che non solo si sono rinnovati ma che, soprattutto, hanno saputo crescere tanto da poter, oggi, camminare con le proprie forze”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©