Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Raduno dei Motoryacht d’Epoca, premiati i migliori cuochi


Raduno dei Motoryacht d’Epoca, premiati i migliori cuochi
22/09/2009, 09:09


Seguire i cuochi di bordo mentre fanno la spesa al mercato al mattino presto per carpirne i segreti e poi osservarli mentre, nella cambusa, preparano la loro specialità con i prodotti enogastronomici tipici della terra ligure. Ascoltarli mentre svelano i segreti della loro cucina realizzata in mare aperto e assaggiare piatti ricchi di sapore a tradizione: ecco i segreti del successo della Imperia Cook & Race che si è svolta sabato 12 settembre. La competizione è stata resa possibile grazie alla partecipazione di alcuni sponsor: Ballarini, Fratelli Carli, Agnesi, Rotolito Lombarda, Fontana e Porto di Oneglia SpA.
La prima edizione della Imperia Cook & Race, la gara che ha coinvolto gli chef di bordo, ha animato Oneglia fin dal mattino. Gli chef infatti hanno curiosato tra le bancarelle del mercato locale e con naso fino e occhi attenti hanno acquistato i prodotti migliori per i loro piatti, in un omaggio alla tradizione e ai sapori della terra ligure. L’originale competizione ha visto in gara alcune imbarcazioni iscritte alla Prova di Regolarità. Tra i fornelli un solo cuoco per ogni barca, professionista o dilettante, che si è cimentato in una prova di cucina in mare aperto, con tutte le sue difficoltà. Gli chef sono stati accolti con calore all’interno delle cambuse e hanno conquistato pubblico e giuria con le loro prelibatezze.
I giurati hanno apprezzato il grande impegno e l’abilità dei cuochi impegnati nella gara, che hanno preparato durante la navigazione piatti all’altezza dei grandi gourmet. Le specialità sono state giudicate per bontà, presentazione e difficoltà di esecuzione, da una prestigiosa giuria composta dai cuochi stellati Michelin: Maura Gosio (chef), Danilo Angé (chef Prova del Cuoco RAI 1), Matteo Vigotti (chef), dal Direttore della rivista Horeca Davide Di Corato e da Marco Gorlero, un rappresentante dei ristoranti imperiesi.
Ad aggiudicarsi la Cook & Race sono stati:

1° classificato Cuoco Professionista – Francesco Bruschi con il piatto “Buiabesse avvantaggiata”. Motoryacht Roberta (1966 - 16 metri). Premiato da Danilo Angè con un bellissimo cucchiaio d’argento messo in palio da Assonautica Imperia.

1° classificato Cuoco non Professionista – Maria Clara Cardagnani con il piatto “Coniglio alla mia maniera”. Motoryacht Bella (1978 – 17, 68 metri). Premiato da Danilo Angè, con un forchettone d’argento offerto da Assonautica.

1° classificato Premio Bontà – Tadjer Rabah con il piatto preferito da Lady Diana, “Polpette di pesce alla mediterranea”. Motoryacht Philae III (1964, 20 metri). Premiato da Mario Martini della Fratelli Carli che ha consegnato un ricco cesto di prodotti gastronomici offerti dagli sponsor Olio Carli, Agnesi, Ballarini e San Pellegrino.

1° classificato Presentazione - Giuseppe Veirana con il piatto “Triglie crude all'arancio su garelli crudi alle erbe liguri”. Motoryacht La Piera (1959, 10,75 metri). Premiato da Mario Martini della Fratelli Carli che ha consegnato un ricco cesto di prodotti gastronomici offerti dagli sponsor Olio Carli, Agnesi, Ballarini e San Pellegrino.

1° classificato Difficoltà – Rosella Cesari Viani con il piatto “Muscoli ripieni Mamma Rosa”. Motoryacht Emelmar (1969, 18, 40 metri). Premiato da Mario Martini della Fratelli Carli che ha consegnato un ricco cesto di prodotti gastronomici offerti dagli sponsor Olio Carli, Agnesi, Ballarini e San Pellegrino.

Terminata la degustazione i piatti sono stati esposti a disposizione del pubblico presente, che ha potuto ammirare e assaggiare la fantasia culinaria degli chef. La Cook & Race è stata un vero e proprio successo, come testimoniano le parole di Danilo Angè, uno dei giurati, che ha apprezzato: «La giusta competitività, la grande ospitalità, il divertimento e lo spirito sulle barche».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©