Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Esce il nuovo album del noto cantautore

Raf dà i "Numeri": "Sto lontano dalla tv e dalla gente"

Brani inediti con Nathalie e il rapper Frankie HNRG

Raf dà i 'Numeri': 'Sto lontano dalla tv e dalla gente'
06/05/2011, 17:05

ROMA – Raf non è più lo stesso. Il cantante tanto amato dalle donne di tutte le generazioni, il latin lover che negli anni ’80 gorgheggiava ammiccante “You take my self control” (che tradotto significa più o meno “mi fai perdere il controllo”) è cambiato:  un uomo inedito, nuovo e più maturo quello che dà la voce alle canzoni del nuovo album, dal titolo “Numeri”. Lo racconta egli stesso: la svolta c’è sul serio, ed è dovuta alla società in cui vive, che non gli piace affatto.  “Faccio fatica a non arrabbiarmi ogni giorno per qualcosa, per questo devo stare lontano dalla televisione e qualche volta pure dalla gente” – spiega – “Ormai siamo drogati dallo sviluppo ossessivo della società e dal bisogno della tecnologia, ci siamo abituati al fatto che le piccole soddisfazioni quotidiane siano una sorta di nuova droga”.
Cinquant’anni, ventisei di carriera artistica, Raf racconta il perché di un titolo tanto particolare: “Si sente sempre parlare di numeri, la politica non può fare a meno dei sondaggi, gli eventi di cronaca sono misurati in base ai numeri, non in base alle persone”. Il cantautore è critico anche nei confronti della musica che ha spopolato negli ultimi decenni: “E' dagli anni '90 che non sento qualcosa che mi entusiasmi davvero. Sento prodotti carini, ma non ho piu' trovato riferimenti. Credo che la crisi dell'industria spinga sempre più verso prodotti usa e getta e penso anche che il livello medio di preparazione dello spettatore medio si sia abbassato”, chiosa.
Il nuovo disco rispecchia totalmente il suo pensiero. Tra i brani spiccano quelli interpretati da Nathalie ed il rap con Frankie HNRG, che come racconta egli stesso è “un suo amico di vecchia data”. Se sul presente è quanto mai secco, riguardo al futuro Raf è addirittura lapidario: oggi ammette di aver dovuto in qualche modo accontentare i fans che reclamavano nuove canzoni e la sua casa discografica, di cui ha dovuto comunque tener conto, ma sogna di fare un disco senza tener conto di dover piacere a tutti, nel quale dare sfogo solo al suo “istinto musicale”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©