Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Condizioni ben precise per il programma “Parla con me”

Rai: la Dandini ritorna, ma con un “nuovo format”

Ok per Fazio e diverse fiction in Rai

Rai: la Dandini ritorna, ma con un “nuovo format”
04/08/2011, 09:08

ROMA – Nuovo volto per “Parla con me” che a settembre potrebbe tornare in Rai, ma con un format diverso da quello a cui eravamo abituati. E la prima novità dovrebbe riguardare il titolo: probabilmente del tutto cambiato o magari con l’aggiunta di un sottotitolo. Sono queste le soluzioni-condizioni per riavere Serena Dandini su Rai3 la prossima stagione e a questo si sta lavorando per superare gli ostacoli legati alla produzione esterna del programma, affidata alla Fandango. Essendo legata Serena Dandini a un vincolo di esclusiva alla società Fandango, l’artista dovrebbe ottenere una deroga a tale vincolo o quanto meno rinunciare ad esso: diversamente la Rai dovrà fare a meno dell’artista, altrimenti valutare un diverso prodotto, un nuovo format dunque.
I dettagli comunque si conosceranno solo il 7 settembre, quando il dg porterà in cda il contratto con la Fandango. “Le soluzioni si trovano quando si vuole trovarle”, chiosa il consigliere Giorgio Van Straten, che nei giorni scorsi aveva lanciato un appello per “Parla con me”, con il collega di cda Nino Rizzo Nervo. “La cosa importante era salvare la presenza di Serena Dandini in Rai: mi sembra che anche il direttore generale abbia convenuto su questo. A parte la vicenda Santoro, le altre - fa notare Van Straten - si sono chiuse tutte positivamente: la scorsa settimana è stata risolta la questione della tutela legale, principale impedimento al rinnovo del contratto con Milena Gabanelli, e oggi è stato anche approvato il contratto per “Che tempo che fa”. Il cda ha dato l’ok anche ai contratti per le fiction Titanic (The untold story, mega produzione sul set da fine agosto, con Alessandra Mastronardi ed Edoardo Leo), Una grande famiglia (su un clan familiare del Nord Italia, con Stefania Sandrelli, Gianni Cavina, Stefania Rocca, Alessandro Gassman, Piera Degli Esposti, diretti da Riccardo Milani) e Tutti i giorni della mia vita (con Neri Marcorè nei panni di un padre di famiglia nella Torino anni ‘60).

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©