Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Intanto nella Rai si prepara un referendum contro Masi

Rai: nel Cda di oggi, Masi vuole sanzionare Santoro


Rai: nel Cda di oggi, Masi vuole sanzionare Santoro
29/09/2010, 09:09

ROMA - Nuovo Consiglio di amministrazione, oggi, alla Rai, con un punto molto particolare, all'ordine del giorno: le sanzioni a Michele Santoro. Infatti al direttore generale Mauro Masi non è andato giù il monologo introduttivo fatto da Santoro nella prima puntata di Annozero, durante il quale il giornalista ha mandato platealmente a quel paese il dg della Rai. In ogni caso, la procedura è complicata: ammesso che oggi ci sia una sanzione (si parla di una o due settimane di sospensione) bisognerà aspettare cinque giorni per la risposta del giornalista e poi si dovrà prendere una nuova decisione. Quindi la puntata di giovedì 30 settembre andrà in onda; molto probabilmente anche quella del 7 ottobre.
Ma un'altra pressione si sta preparando per Masi, il cui operato sta scontentando tutti in Rai. L'Usigrai, il sindacato dei giornalisti dell'azienda pubblica, ha indetto una sorta di referendum interno, per chiedere di fatto la sfiducia del direttore generale. Che si unisce alla pressione che, secondo molte voci, provengono anche dall'alto. infatti il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non è rimasto affatto soddisfatto dell'operato di Mauro Masi, che non è riuscito a bloccare le trasmissioni sgradite al premier: Annozero, Parla con me - che ieri è andato regolarmente in onda - Che tempo che fa, Ballarò. Per questo adesso Masi deve segnare un punto a suo favore, per cercare almeno di riguadagnare un minimo di credito quanto meno agli occhi di chi l'ha messo lì.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©