Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

RAVELLO FESTIVAL: GRANDE SUCCESSO DELLA MOSTRA DEDICATA A SALVATORE FERRAGAMO


RAVELLO FESTIVAL: GRANDE SUCCESSO DELLA MOSTRA DEDICATA A SALVATORE FERRAGAMO
29/10/2008, 15:10

Non pago dei 126 giorni di programmazione fin qui messi in fila e del primato, platonico ma significativo, di kermesse più lunga d'Europa, il Ravello Festival non chiude i battenti il 31 ottobre, come annunciato da tempo, ma proroga l’attività 2008 per altri dieci giorni, sino domenica 9 novembre. Il tutto per venire incontro alla risposta di pubblico, confortante oltre ogni attesa, suscitata dalla mostra "Shoes on exhibit - I tesori del Museo Ferragamo", allestita negli spazi affascinanti di Villa Rufolo, in collaborazione con il Museo Ferragamo, curata da Claudio Gambardella per la sezione Tendenze del Festival e dedicata, appunto, alle scarpe delle dive disegnate, nel corso di una straordinaria carriera internazionale, dallo stilista Salvatore Ferragamo.

Con un gradimento stimato in percentuale altissima (95 per cento, dai questionari raccolti dalla direzione di Villa Rufolo) ed una presenza di visitatori stranieri assai elevata, la mostra "Shoes on exhibit" ha rappresentato uno degli eventi di maggiore visibilità del Festival 2008, contribuendo in modo vincente alla destagionalizzazione della proposta complessiva, prolungatasi quest'anno fino a superare I quattro mesi di eventi (contro i 70 - 80 giorni delle edizioni precedenti). Una scommessa, quella del Ravello Festival, portata avanti in un anno non facile, sotto il profilo turistico, ma risultata vincente alla luce dei dati consuntivi, che parlano di un incremento importante di presenze e di incassi.

La mostra "Shoes on exhibit" sarà dunque visitabile in Villa Rufolo fino al 9 novembre, nei seguenti orari: dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

 

Fino a domenica 9 novembre,

Villa Rufolo, ore 10-18

Shoes on exhibit

 

I tesori del Museo Ferragamo

A cura di Claudio Gambardella

In collaborazione con: Museo Ferragamo

Arredamento: Edra

Biglietto d’ingresso alla Villa

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©