Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

RAVELLO FESTIVAL: LA RAGAZA DI BUBE IN OMAGGIO ALLA CARDINALE


.

RAVELLO FESTIVAL: LA RAGAZA DI BUBE IN OMAGGIO ALLA CARDINALE
22/07/2008, 12:07

Voce roca e sguardo fiero. La Cardinale è bellezza inquieta, icona del cinema italiano dopo i fasti delle maggiorate. Il suo volto, dal deserto alla metropoli, racconta sempre altri orizzonti. Come nel film di Comencini "La ragazza di Bube" (1963), la cui proiezione è in programma domani nel chiostro inferiore di Villa Rufolo nell'ambito della sezione CineMusic diretta da Lina Wertmuller e Peppe D'Antonio. Il film, la cui pellicola proviene dal Centro Sperimentale di Cinematografia, è ambientato in Toscana, nell'immediato dopoguerra. Mara s’innamora di Bube, un giovane partigiano implicato in un assassinio politico. Il ragazzo è costretto a nascondersi nell’attesa di fuggire all'estero. Mara, rimasta per lungo tempo senza sue notizie, accetta un lavoro in città dove incontra Stefano, un operaio che s'innamora di lei e vuole sposarla. La ragazza sta per accettare, ma giunge improvvisa la notizia che Bube, abbandonato dai compagni, è stato arrestato. Lo incontra in carcere, prostrato da una profonda crisi morale, e decide di attenderlo fedelmente fino alla fine della lunga condanna.

 
 
Mercoledì 23 luglio, Chiostro Inferiore di Villa Rufolo, ore 18.30
CineMusic - Dive, Divine, Diverse
Claudia Cardinale
La ragazza di Bube(1963) – 110’
di Luigi Comencini
con: Claudia Cardinale, George Chakiris, Marc Michel, Dany Paris, Monique Vita
Copia proveniente dal Centro Sperimentale di Cinematografia
 
Mercoledì 23 luglio, Villa Rufolo – Sala dei Cavalieri, ore 21.00
CineMusic - Cinema & Musica
Quattro minuti (2006) - 112’
di Chris Kraus
con: Monica Bleibtreu, Hannah Herzsprung, Sven Pippig, Richy Müller.
 

Dal 1944, Traude Krüger insegna pianoforte in un carcere femminile a ladre, assassine, truffatrici e prostitute. L’ambiente è difficile e certo non l’aiuta, per di più lei nasconde nella memoria un segreto che ha segnato la sua vita. Alla ricerca di nuove allieve, incontra Jenny, una giovane accusata d’omicidio, che possiede un eccezionale talento musicale. Due caratteri e due mondi, l’uno rigoroso e metodico, l’altro irruente e passionale, si confrontano con la musica e la sua capacità di costruire legami e di sciogliere i nodi del passato.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©