Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Renault è protagonista con l’innovativo urban crosser Twizy del Video Sound Art

Festival di musica e video art che si svolge a Milano

Renault è protagonista con l’innovativo urban crosser Twizy del Video Sound Art
31/05/2012, 17:05

Renault è protagonista con l’innovativo urban crosser Twizy del Video Sound Art, festival di musica e video art che si svolge a Milano dal 29 al 31 maggio.

Renault partecipa con la concessionaria RENORD e la filiale Renault di Milano, in qualità di sponsor ufficiali, alla seconda edizione di Video Sound Art, festival patrocinato dal Comune di Milano, che si svolge a Milano dal 29 al 31 maggio. Il Festival sarà ospitato nella splendida cornice di Villa Simonetta, sede di Milano Civica Scuola di Musica.

Danza, motion graphics e un ricco calendario di concerti dal vivo con alcuni protagonisti del panorama musicale internazionale sono solo alcuni degli appuntamenti in programma per l’edizione 2012 di Video Sound Art, il cui evento più atteso è il video mapping, che sarà proiettato ogni sera, al termine dei concerti, sul retro di Villa Simonetta.

Il Video Sound Art vedrà l’esposizione di Twizy, l’innovativo urban crosser 100% elettrico firmato Renault. Con Twizy, Renault lancia la rivoluzione elettrica introducendo una soluzione inedita e ideale per la mobilità urbana: un urban crosser agile e divertente, un concetto unico con 4 ruote e 2 posti in linea, un design totalmente innovativo che trasmette sensazioni positive di energia senza trascurare la sicurezza ed il comfort. Compatta, agile e pratica, con una lunghezza di 2,32 m e una larghezza di appena 1,19 m, Twizy risponde perfettamente alle esigenze del traffico cittadino per spostarsi più rapidamente che in automobile.

E proprio Twizy sarà protagonista di un intervento di video mapping realizzato da un gruppo di giovani creativi italiani che metteranno in risalto l’anima fun e versatile della due posti, agile come uno scooter e, al tempo stesso, sicura e confortevole come un’automobile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©