Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

L'artista si sente ancora un 24enne che fa ciò che ama

Ringo Starr compie 70 anni


Ringo Starr compie 70 anni
07/07/2010, 22:07

NEW YORK - Ci sono 70 candeline sulla torta per l'ex batterista dei Beatles, Ringo Starr, che festeggia il traguardo con due concerti nello stesso giorno: in mattinata c'è stato un concerto privato all'Hard Rock Cafè di New York, ma la festa prosegue stasera al Radio City Music Hall, insieme alla sua All Starr Band. L'unico regalo chiesto ai fans era di urlare tutti insieme "peace and Love", in vero stile "beatlesiano".
Ringo Starr, all'anagrafe Richard Starkey, a diciassette anni aveva già fatto della batteria la sua passione e nel 1960 suonava con il gruppo di Liverpool "Rory Storm and The Hurricanes". Ma nel 1962, sostituendo il batterista Pete Best, iniziò a lavorare con un un gruppo che aveva da poco ottenuto un contratto con la EMI-Parlophone, "The Beatles". In pochi anni arrivò il successo: lui forse è stato il meno brillante e il meno attraente del gruppo, e proprio per questo motivo è stato definito come "l'uomo più fortunato degli anni '60", dal momento che ha avuto l'onore di suonare tra i Fab Four. Ma in realtà anche Ringo Starr è riuscito a guadagnarsi la stima del pubblico, inventando con la batteria un ritmo adatto alla musica del gruppo.
Nel corso della sua carriera l'artista ha mostrato grande spirito d'intraprendenza, cimentandosi a cantare brani come "Yellow submarine" ed esordendo da solista, con l'album "Sentimental Journey" nel 1970, poco prima dello scioglimento del gruppo.
Il primo del gruppo a raggiungere i 70 anni, in un'intervista rilasciata al New York Times il batterista, cantante e compositore britannico ha rivelato di sentirsi ancora un 24enne, che sta in piedi e fa ciò che ama, dal momento che il suo lavoro "non ha scadenza".

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©