Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Il sepolcro era situata sotto il pavimento dell Cripta

Ritrovate salme dell'antico ducato di Milano del 500

Tra gli scheletri anche le vittime della peste

Ritrovate salme dell'antico ducato di Milano del 500
01/04/2011, 16:04

MILANO - Era proprio  sotto i nostri piedi eppure è stato scoperto solo da pochissimo. Stiamo parlando della cripta della chiesa dell’Annunciata dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano che è stata riaperta di recente e presentata ieri. Questo reperto storico rappresenta una scoperta importantissima in quanto l’unico esempio di necropoli cittadina del nostro Paese. Grazie a questa vera e propria fonte di informazioni storiche e biologiche sarà possibile dare un contributo non indifferente per sostenere gli studi antropologici, paleo patologici e paleo genetici sulla popolazione dell’antico Ducato di Milano.
Le salme che sono state ritrovate appartengono infatti al periodo compreso tra la fine del Medioevo e la prima Età Moderna.
Questi ultimi furono sepolti nel sepolcro, situato sotto il pavimento della cripta, ed il numero di salme li sepolte è di  500mila. Il sepolcro inoltre risulta non essere mai stato svuotato del tutto per cui potrebbe essere possibile ritrovare tracce delle vittime della peste( citate anche da Manzoni nei Promessi Sposi).
Ad interessarsi di questo straordinario caso sono Francesca Vaglienti e Cristina Cattaneo che da circa tre anni stanno analizzando il “Fondo Atti di Gioverno,Popolazione Parte Antica, Registro dei morti di Milano", un ampia fonte documentaria che traccia l’andamento demogtrafico e la storia medica della popolazione di Milano dal 1452. Attualmente lo scopo è quello di studiare i resti per capire di che malattie queste persone soffrivano, quali carenze nutrizionali avevano. A queste verranno affiancate anche delle analisi genetiche e tossicologiche per capire che sostanze e farmaci assumevano in vita.





Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©