Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Rivive l’antico Odeon all’Anticaglia


Rivive l’antico Odeon all’Anticaglia
15/02/2010, 09:02

Rivive l’antico Odeon all’Anticaglia, il teatro di  epoca romana dove tra gli altri si esibì il poeta-imperatore, Nerone, le cui vestigia stanno lentamente venendo alla luce raccontando la magia ed il ruolo di questa città, sin dai tempi antichissimi.
Per iniziativa di “Napoli Sotterranea” e del suo presidente Enzo Alberini, sabato prossimo 20 febbraio alle 21 all’Odeon (vico Cinque Santi), che si raggiunge facilmente da via Anticaglia, andrà in scena “Echi e presenze”, uno spettacolo curato dal regista Pasquale della Monaco: “Il passato – spiega il regista - ricompare e torna a illuminare l’antico teatro romano. Le pareti parlano, riaffiorano echi e presenze delle nostre origini”. Gli attori indosseranno maschere in ceramica realizzate da della Monaco e accoglieranno gli spettatori per un viaggio attraverso il mito che sarà allestito negli spazi riscoperti di recente e resi fruibili per accogliere il pubblico. Il programma comprende l’intepretazione di brani da “Le satire” di Giovenale, gli “Amores” di Ovidio, la “Magia” di Apuleio, i “Carmina priapea”.  Naturalmente, in scena ci sarà uno spazio importante anche per Nerone, riproposto da uno degli attori della compagnia di della Monaco., che accoglieranno - in costumi dell’Età dell’Oro dell’Impero Romano - gli spettatori all’ingresso per condurli nelle atmosfere dell’antica Roma, parca e gaudente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati