Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Roberto Esposito presenta "Figure di merda"


Roberto Esposito presenta 'Figure di merda'
03/11/2012, 08:48

Napoli - Martedì 6 novembre alle ore 18:00 si terrà la presentazione del libro “FIGURE DI MERDA” di Roberto Esposito, edito dalla Sperling & Kupfer. All’incontro, organizzato dalla libreria Ubik di Napoli, parteciperanno anche Claudio Calveri, coordinatore di Napoli Città della Letteratura, e Cristina Celli, giornalista e moderatrice dell’incontro.  La prima edizione del libro da 10.000 copie è stata pubblicata il 18 settembre ed è distribuita in tutte le librerie di Italia. Nel 2010, quando Roberto Esposito decise di creare una pagina Facebook dal nome “Figure di merda”, non avrebbe di certo immaginato di raccogliere in poco tempo migliaia di adesioni fino ad arrivare a quasi 700.000 iscritti, grazie soprattutto alle esilaranti testimonianze di migliaia di italiani disposti a fare autoironia rivelando le proprio figuracce peggiori sul web. Considerata l’enorme partecipazione di tantissime persone pronte a mettersi a nudo pur di far sorridere gli altri, Roberto ha così organizzato un vero e proprio concorso attraverso cui chiunque avrebbe potuto esporsi, raccontando momenti e situazioni spiacevoli in ogni ambito. La successiva selezione degli oltre 800 racconti, tra orrori linguistici, cadute rovinose e mortificanti scambi di persona, ha così consentito all’autore di dar vita a un libro ricco di episodi ironici e divertenti: “Almeno una volta nella vita, ciascuno di noi è stato inevitabilmente protagonista di una vicenda imbarazzante e si è trovato poi a dover affrontare gli sguardi e le risate dei presenti” - commenta nella sua introduzione Roberto Esposito. Si tratta, dunque, di un volume che si presta a molteplici occasioni di lettura e in cui tutti possono riconoscersi. L’incontro sarà anche l’occasione per analizzare l’interazione tra web ed editoria.
Ingresso libero se accompagnati da una bottiglia di vino.

 

CHI È ROBERTO ESPOSITO?

Classe 1985, comincia a 14 anni come blogger/giornalista e riesce a far decollare i suoi progetti a budget zero inventando strategie di marketing non convenzionale che, senza alcun investimento di denaro, gli permettessero di ottenere un fortissimo impatto mediatico e sociale. Nel 2009, lancia un blog satirico di informazione che dopo 6 mesi supera i 180.000 lettori al giorno e rivende a 150 volte l'investimento iniziale. Nell'ultimo anno sfida Cityville raddoppiando il suo Guinness World Record per il maggior numero di commenti ad un singolo post di Facebook (560.000 persone contro i 290.000 del precedente), viene invitato da Greenpeace International a curare una campagna di protesta contro Facebook e in un giorno, convincendo 80.000 persone in 16 lingue diverse a visitare e commentare la stessa pagina nell'arco di poche ore, causa un rallentamento del social network convincendo così Facebook a passare dall'elettricità prodotta col carbone a quella generata da fonti rinnovabili. Nella primavera del 2012, pianifica e gestisce la comunicazione e il marketing online dell'America's Cup di Napoli (740.000 spettatori online in una settimana, nuovo record mondiale di sempre della Coppa America) ed è ospite al TEDx come speaker. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©