Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Tutto è pronto all’Arena Di Verona

Rock Economy: stasera e domani Celentano in concerto

Ospite musicale Gianni Morandi

Rock Economy: stasera e domani Celentano in concerto
08/10/2012, 17:46

VERONA- Tutto è pronto all’Arena di Verona dove stasera e domani, in diretta alle 21 su Canale 5 , si terrà dopo 18 anni dal suo ultimo tour l’attesissimo concerto di Adriano Celentano dal titolo molto esplicativo: Rock Economy.
E’ dunque chiaro che il molleggiato non rinuncerà ai suoi sermoni anche se la musica dovrebbe farla da padrona, trattandosi di un concerto, unico ospite musicale, sia stasera che domani, è Gianni Morandi con il quale duetterà due brani a serata tra cui Ti penso e cambia il mondo interpretato dai due cantanti anche sul palco dell’Ariston in occasione dell’ultimo Festival di Sanremo presentato da Morandi.
Ma non ci saranno solo ospiti musicali, il tenore della serata lo si può infatti comprendere dal nom
e di due ospiti annunciato ovvero i giornalisti Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella e l'economista Jean-Paul Fitoussi.
Dall’entourage del cantante fanno sapere che in scaletta ci saranno dodici canzoni ognuna delle quali sarà strettamente legata al titolo dello show. Claudia Mori ha dichiarato: «Adriano vuole solo riprendere il contatto con il suo pubblico» per dimostrare che il marito ha deciso di esibirsi solo per un contatto con i suoi fans e non per le prediche.
Lo show era stato proposto alla Rai, ma i vertici aziendali non avevano trovato il tema adeguato alla rete. La Mori infatti precisa che : «Adriano stava pensando se andare o no avanti con il progetto, quando si è fatto vivo Lucio Presta per dire che c’era interesse da parte di Mediaset: noi a Canale 5 non avevamo neanche pensato. La produzione è nostra e ci lasciano lavorare senza interferire. Con la Rai da dopo Fantastico c’è sempre stata difficoltà a concepire un rapporto libero con Adriano».
Chissà se i vertici Rai vedendo gli ascolti boom che si preannunciano per la due giorni del molleggiato, ripetutamente pubblicizzata su Canale 5, si pentiranno di esserselo fatto scappare. Non tanto per il contenuto ma per la guerra dell’Auditel che oggi fa da padrona senza tenere conto di altri fattori.

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©