Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Luci accese sullo storico quartiere ebraico

Roma: notte magica, il 17, con la “Cabbalà”


Roma: notte magica, il 17, con la “Cabbalà”
10/09/2011, 12:09

ROMA - Tra Cabbalà, mistica ebraica e tradizioni millenarie, sarà una notte “magica” quella del 17 sotto il cielo di Roma. Con la “Notte della Cabbalà” sabato prossimo si accendono le luci sia su Roma Capitale sia sulla Roma ebraica. Le porte del Vecchio Ghetto Demolito, nella zona tra il lungotevere De’ Cenci e via del portico D’Ottavia, e tra via Arenula e il Teatro di Marcello, si aprono alla città, dalle ore 20.30 alle ore 02.30, con un programma di eventi culturali, musica, teatro, degustazioni, incontri letterari, dj set e il nuovo format dello “street party”, per far scoprire ai romani le virtù e i segreti di una delle zone più affascinanti del centro storico. La Cabbalà, che nasce e si sviluppa intorno al XII secolo, non ha mai cessato di essere una risorsa fondamentale per la lettura e la comprensione della tradizione ebraica e del mondo in generale. Gli argomenti trattati dalla Cabbalà sono vastissimi: si parte dalla Creazione del mondo e dall’essenza stessa di Dio per arrivare ai rapporti sociali tra gli uomini e alla vita quotidiana di ognuno di noi. Per questo motivo, anche oggi, è uno degli ambiti dell’ebraismo che maggiormente affascina e attrae l’interesse di un pubblico non solamente religioso e non solamente di origine ebraica.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©