Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Ronghi/Marino (Città Nuove) su Pompei

Valorizzare ruolo lavoratori Ales

Ronghi/Marino (Città Nuove) su Pompei
02/07/2013, 11:57

NAPOLI – “Mentre l’area archeologica di Pompei rischia di perdere il riconoscimento dell’Unesco quale patrimonio dell’umanità, a causa di carenza di risorse economiche ed umane, i lavoratori di Ales, la società in house del Ministero dei beni culturali addetta alla conservazione, valorizzazione e fruizione dei beni culturali, non sono messi nelle condizioni di lavorare a Napoli e in Campania”.

E’ quanto afferma Salvatore Ronghi, responsabile regionale di Città Nuove, che con il consigliere regionale di Città Nuove Angelo Marino e con il sindacalista della Ugl Angelo Chegai terrà una conferenza stampa giovedì 4 luglio alle ore 11 presso l’ingresso di Palazzo Reale a Napoli.

“Beni culturali e turismo potrebbero essere il futuro della nostra città – ha aggiunto l’ex vice presidente del Consiglio regionale – se solo si mettesse in campo la giusta strategia politica basata sulla valorizzazione delle risorse naturali, culturali ed umane”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©