Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

RONGHI(MPA): MUSEO MADRE, INTERROGAZIONE URGENTE PER FARE CHIAREZZA SU UTILIZZO MUSEO


.

RONGHI(MPA): MUSEO MADRE, INTERROGAZIONE URGENTE PER FARE CHIAREZZA SU UTILIZZO MUSEO
06/11/2008, 11:11

 

Il Consigliere Regionale e Portavoce del Mpa - Alleati per il Sud Salvatore Ronghi ha presentato un’interrogazione urgente al Presidente della Giunta regionale sull’utilizzo del Museo Madre, diretto da Edoardo Cicelyn, “come discoteca e ristorante”.  
“Nei giorni scorsi il Museo Madre è stato oggetto di un intervento dei Vigili Urbani che, nell’ambito di un controllo amministrativo, hanno interrotto una festa per la ricorrenza di Halloween, a cui partecipavano circa 700 persone paganti un biglietto, e hanno contestato al Direttore del Museo la mancanza di ogni autorizzazione amministrativa a poter praticare un’attività che, evidentemente, non ha niente a che fare con le finalità culturali del museo stesso” – premette Ronghi nell’interrogazione, ricordando, inoltre, che “già nel passato si era avuta notizia che il ristorante del Museo funzionava anche nelle ore di chiusura come un vero e proprio esercizio pubblico totalmente indipendente dal Museo”.
“Addirittura – sottolinea Ronghi - il Sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, invece di preoccuparsi di sapere a seguito di quali autorizzazioni il Museo Madre fosse stato trasformato in una discoteca, ha polemizzato con il nuovo Comandante dei Vigili anziché lodare la Polizia Municipale per aver svolto correttamente il proprio dovere”.
Alla luce di tutto ciò, il portavoce del MpA chiede di conoscere  il compenso del Direttore del Museo Madre; il numero del personale in servizio presso il Museo e con quali criteri è stato selezionato ed assegnato alla struttura; se il ristorante che opera in assoluta indipendenza dal Museo stesso e, quindi da vero e proprio esercizio pubblico aperto a tutti e non come bouvette interna, sia in possesso della regolare autorizzazione amministrativa rilasciata dall’Ufficio Annona del Comune di Napoli; se corrisponda al vero che il ristorante in questione è gestito da un collaboratore di un assessore alla Regione Campania;se la Regione Campania è al corrente che il Direttore del Museo Madre ha trasformato l’istituzione culturale in una sorta di ‘affare economico’ dove non si capisce più bene dove inizia e finisce il Museo per diventare, di volta in volta, una discoteca, un ristorante, un salone per feste private e quant’altro; se non sia il caso di rimuovere immediatamente il Direttore del Madre Eduardo Cicelyn per il ‘vulnus’ che ha provocato all’istituzione culturale da lui diretta e soprattutto per le incredibili e assurde giustificazioni che in maniera, come al solito, presuntuosa ed arrogante, egli ha sostenuto per giustificare la trasformazione del Museo in una discoteca e in ristorante”.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©