Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Salerno, cerimonia di premiazione LILT


Salerno, cerimonia di premiazione LILT
19/01/2011, 16:01

Lunedì prossimo, 24 gennaio al Circolo Canottieri Irno, con inizio alle ore 20,30 si svolgerà la Cerimonia di Premiazione delle personalità che nel corso del 2010 si sono particolarmente distinte per il loro lavoro ed il loro impegno a sostegno della LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sezione provinciale di Salerno.
Anche quest’anno il premio sarà rappresentato da una scultura in bronzo realizzata appositamente per la LILT dal Maestro scultore Piero Mastroberti. che rappresenta la dea della salute Igea, con l’incisione "E pluribus unum", a significare che chi viene premiato rappresenta la collettività dei sostenitori della LILT.

A seguire, si svolgerà la premiazione del Concorso di prosa e poesia “Per ricordare… Roberto”, organizzato dalla sezione salernitana della Lega Italiana Lotta contro i Tumori in onore di Roberto Paolini, un ragazzo salernitano deceduto di cancro il 22 dicembre di sei anni fa.
Gli elaborati, presentati dagli studenti delle scuole salernitane, sono stati esaminati da una commissione presieduta da Eva Avossa, vice sindaco del Comune di Salerno, dalle componenti della Consulta Femminile LILT Clorinda D'Ascoli, Donatella De Riso, Annamaria Scarano, e da Ermanno Albano.
Cinque le sezioni del concorso: tre dedicate a poesie e racconti brevi in italiano (per ragazzi dai 9 ai 13 anni, dal 14 ai 17 anni e adulti) e due in vernacolo (una per minori di 18 anni, l’altra per adulti).

Concluderà la serata la tradizionale Cena Sociale della LILT, sezione provinciale di Salerno, che com’è ormai consuetudine rappresenterà anche l’occasione per uno scambio augurale tra il presidente provinciale Giuseppe Pistolese, il Consiglio Direttivo, i componenti dei vari Comitati (Comitato Etico, Comitato Scientifico, Comitato d’Onore, Consulta Femminile), i rappresentanti delle delegazioni di Sarno, Agropoli, Cava de Tirreni, Vallo della Lucania, Battipaglia, Sala Consilina, Baronissi e San Cipriano Picentino, e tutti quanti a vario titolo collaborano con la Lega.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©