Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Salone del libro: conclusa la quarta giornata


Salone del libro: conclusa la quarta giornata
16/05/2010, 20:05


TORINO - La quarta giornata del Salone Internazionale del Libro di Torino si è aperta con la presentazione del libro di Antonio Assenza “Il Generale Alfredo Dallolio, la mobilitazione industriale dal 1915 al 1939” edito dall’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito. La presentazione è stata curata dal Generale Oreste Bovio e del Colonnello Antonino Zarcone, Capo Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito. Il volume ripercorre la vita del Generale Dallolio, figura centrale nella gestione delle attività industriali, durante la I^ Guerra Mondiale e successivamente sino al 1939. In diversi casi, fu in grado di moltiplicare la produzione, specialmente delle fabbriche di munizioni in un periodo – tra il ’17 ed il ’18 – molto delicato. L’importanza dell’opera svolta dall’Ufficiale può essere riassunta nella frase, riportata nel volume, che il Generale Cadorna pronunciò nel gennaio 1916: «Più che in mano mia, le sorti della guerra sono in quelle del Generale Dallolio». A seguire è stato presentato il volume “Afghanistan/Vietnam, analisi di un conflitto troppo in fretta dato per vinto” di Arcangelo Marucci. L’opera vuole fornire gli strumenti per una chiave di lettura verso una soluzione alla questione afgana. Come dice l’autore: «Gli insegnamenti della storia, le analogie con la guerra in Vietnam, forniscono una possibile proposta per uscirne fuori?». Successivamente sono stati presentati il libro fotografico e il documentario “Road to Kabul”: viaggio nell’Afghanistan di oggi” a cura del regista, Gigi Roccati. All’evento sono intervenuti, oltre all’autore, il colonnello Mario Sumatra, Capo Ufficio Risorse Organizzative e Comunicazione dello Stato Maggiore dell’Esercito, la Dott.ssa Francesca Sforza, Capo Redattore Esteri de “La Stampa” e l’Avv. Cesare Lavizzari, Vicepresidenze dell’Associazione Nazionale Alpini. Il Col. Sumatra, nella sua introduzione, ha evidenziato quanto il lavoro del regista sia in tema con il salone del Libro – la memoria svelata – dal momento che «Gigi Roccati, con il suo documentario, ha cercato di andare indietro fino agli albori della storia degli Alpini». Il documentario infatti, oltre a parlare di ciò che i militari italiani fanno oggi in Afghanistan, affronta la storia degli alpini. Roccati stesso aggiunge che «il futuro ha un cuore antico. Per comprendere il presente e il futuro bisogna riferirsi alla nostra storia. Questo è il principio che ha animato il mio lavoro». Il documentario, prodotto dalla Società Generale dell’Immagine, e il libro fotografico, edito da Contrasto, terminati dopo un anno e mezzo di lavoro svolto sia in Italia che in Afghanistan al seguito delle Truppe italiane, saranno disponibili dal settembre prossimo. A seguire è stata presentata la riedizione del volume “Coccarde Tricolori: l’Aeronautica italiana nella Guerra di Liberazione” di Gregory Alegi e Baldassarre Catalanotto. Il libro analizza e ripercorre il contributo della Regia Aeronautica nella guerra di liberazione. Attraverso una ricca documentazione fotografica, gli autori ricordano le gesta di coloro che, dopo l’otto settembre, hanno ricostituito la struttura operativa della Regia aeronautica. La scelta di riproporre il volume al pubblico è stata dettata dalla volontà di dare un chiaro segno di continuità tra gli aviatori militari italiani di tutte le generazioni. Al tavolo dei relatori era seduto anche il Comandante Vittorio Sanseverino pilota di guerra, testimone e protagonista di quel difficile periodo nel quale sono state scritte pagine di inestimabile valore della storia dell’Aeronautica Militare. A seguire è stato effettuato un collegamento in video-conferenza con personale dell’Aeronautica Militare che presta servizio presso l’aeroporto “AmiKo” a Djakova in Kosovo. Tra le attività programmate, la Marina Militare ha presentato il libro “Sulle ali del vento. Storia e avventura della navigazione a vela” edito da Laterza, scritto dal Dott. Giovanni Lattanzi. L’autore, introdotto dal Capitano Di Vascello Angelo Castiglione, Capo Ufficio Immagine e Promozione dello Stato Maggiore Marina, ha illustrato in modo avvincente la sua opera: la storia della navigazione a vela. L’argomento viene trattato nel volume con spirito d'avventura e taglio giornalistico, per far rivivere al lettore l'emozione della grande sfida ai mari. Hanno visitato lo stand il Giudice Gian Carlo Caselli e il Prof. Vittorio Sgarbi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©